Meloni incontra i candidati baresi alle Elezioni: "Voto a Fratelli d'Italia per evitare il Pd al governo"

La leader nazionale è intervenuta in un hotel cittadino: "Sicurezza per i cittadini e pensioni più giuste". Sugli scenari verso il 4 marzo: "Se la coalizione a 4 gambe lavorerà bene non avremo problemi a ottenere la maggioranza"

"Abbiamo stabilito un metodo e quello dice che il presidente del Consiglio sarà espresso dalla forza politica che raggiungerà il maggior numero di voti, dopodiché questo metodo funziona solo se i nomi sono tutti sul piatto prima di votare e mi riferisco al fatto che il nome di Forza Italia non si sappia ancora. Non mi impegno a sostenere persone che non conosco": a circa 10 giorni dalle elezioni Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, interviene a Bari per incontrare i candidati dei collegi pugliesi. Tra gli attivisti e i sostenitori radunati in un hotel cittadino anche due consiglieri comunali baresi, Giuseppe Carrieri e Michele Caradonna. Quest'ultimo potrebbe ufficializzare a breve l'ingresso nel gruppo consiliare a Palazzo di città, dove al momento siede solo Filippo Melchiorre, in corsa nell'uninominale al Senato. L'esponente della destra cittadina è intervenuto assieme al collega Marcello Gemmato, anche lui in corsa il 4 marzo per un posto in parlamento.

"Aprire più carceri"

Meloni ha commentato i recenti fatti di cronaca provenienti da Bitonto, dove quest'oggi c'è stata una sparatoria in cui sono rimasti feriti due ragazzi: "In Italia - afferma -bisogna ripristinare il principio di certezza della pena. E' una nazione nella quale un problema come il sovraffollamento carcerario si pensa di risolverlo eliminando i reati. La soluzione è semplice, costruiremo nuove carceri e faremo in modo che gli immigrati possano scontare la pena nei loro paesi d'origine così liberiamo un po' di spazio. No agli sconti di pena automatici, a depenalizzazioni e a decreti svuotacarceri. I cittadini, quando lo Stato non riesce a difenderli, devono potersi difendere da soli e quindi la difesa è sempre legittima".

"Modificare sistema pensionistico"

Sulle pensioni, Meloni punta a un superamento della legge Fornero: "Intendiamo reintrodurre - dice - il diritto di andare in pensione a 60 anni e 40 anni di contributi e vogliamo abolire l'automatismo dell'adeguamento del sistema con l'aspettativa di vita. Bisogna anticipare la pensione sociale a 60 anni per chi non ha reddito e complessivamente modificare il sistema pensionistico perchè non deve essere più buono con alcuni e cattivo con altri ma per tutte le generazioni". 

"Pd inciucia con tutti"

Lo scenario post 4 marzo non è ancora chiaro: "Il Pd - sostiene Meloni - è impegnato a fare inciuci con chiunque perché a queste elezioni arriveranno ultimi. Chi non vuole il Pd al governo voti Fdi perchè se siamo forti il centrodestra avrà la maggioranza ed è l'unica possibilità per un governo uscito dalle urne. Noi non cambieremo casacca, né tradiremo il mandato. E' una coalizione a 4 gambe e tutte danno un apporto molto importante con storie e specificità diverse. Se ciascuno farà bene il suo lavoro non avremo problemi per la maggioranza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento