Politica

Comune, prima riunione di giunta: approvato piano triennale delle Opere Pubbliche

Approvato anche un atto di indirizzo che prevede la parità di genere nei Cda delle partecipate e la possibilità di inserire dipendenti comunali al posto di consiglieri esterni. Da Decaro l'invito agli assessori per tagliare i costi: "Usate bici e mezzi pubblici"

Approvazione del Piano triennale delle Opere Pubbliche 2014/2016 e di una delibera relativa agli statuti delle società partecipate del Comune di Bari per favorire parità di genere e riduzione dei costi. Sono questi i due atti ufficiali adottati oggi dalla giunta Decaro nel corso della sua prima riunione.

IL PIANO TRIENNALE -  Il piano triennale, ha spiegato Decaro, è quello ereditato dalla passata amministrazione, ma a settembre, con il riequilibrio di bilancio, potrà essere modificato. I fondi sono ripartiti tra interventi di opere pubbliche, patrimonio, scuole, viabilità, mercati, cimiteri, pubblica illuminazione, acqua e fognatura, biblioteche, qualità del territorio, traffico, igiene e ambiente e gli impianti sportivi. Nel 2014 il piano prevede un impegno di spesa complessiva di 190 milioni di euro.Tra gli interventi di maggiore rilevanza - ha spiegato all'assessore al ramo Giuseppe Galasso - ci sono i lavori per la  riqualificazione di via Sparano per un importo di 4 milioni di euro, la messa in sicurezza dello stabilimento ex Fibronit che assorbirà 10 milioni di euro e la realizzazione dei PIRP a Japigia e del PIP S. Caterina.

"Da quest’anno, inoltre - ha aggiunto l'assessore Galasso - torniamo a investire 5 milioni di euro per la manutenzione stradale, con l’obiettivo di rinnovare la stessa cifra anche nei prossimi anni. Oggi siamo molto soddisfatti per l’esito della conferenza di servizi che ha dato parere positivo per il progetto dell’allargamento di via Amendola. Si prevede la realizzazione di quattro corsie di marcia per un importo di circa 5 milioni di euro. Il tratto di strada interessato è quello compreso tra la rotatoria di Mungivacca e il ponte di via Omodeo. Attendiamo l’esito della prossima conferenza di servizi fissata per il 21 luglio per appaltare i lavori che potrebbero essere cantierizzati già nei primi mesi del 2015. Questa è un’opera che i cittadini attendono da molto tempo e che inciderà positivamente nei flussi di viabilità in entrata e in uscita dalla città di Bari".

PARITA' DI GENERE E RISPARMIO: LA DELIBERA SULLE PARTECIPATE - L'altro atto annunciato al termine della riunione è l’approvazione di un atto di indirizzo che riguarda gli statuti delle società partecipate direttamente e indirettamente del Comune di Bari. Gli statuti dovranno adeguarsi alla norma che prevede la parità di genere negli organi direttivi delle società e devono prevedere anche la possibilità di inserire i dipendenti comunali al posto di consiglieri esterni. La delibera verrà ora sottoposta al Consiglio comunale.

"L’inserimento dei dipendenti comunali nei consigli di amministrazione delle società partecipate - ha spiegato il sindaco Decaro - permetterà al Comune di avere maggior controllo sulla gestione delle società e una riduzione della spesa. Questo provvedimento non è più un obbligo di legge, ma una nostra precisa scelta politica. Era uno degli obiettivi annunciati nel cronoprogramma dei primi cento giorni di mandato che stiamo mantenendo. Al Consiglio daremo anche l’indicazione di ridurre il numero dei consiglieri e delle indennità, per dimezzare i costi sostenuti rispetto all’anno 2013. D’ora in avanti alle aziende assegneremo degli obiettivi di performance che riguarderanno sia la qualità dei servizi offerti ai cittadini, sia la gestione economica. Gli obiettivi saranno monitorati e valutati di anno in anno grazie al contributo dei dipendenti della Funzione Pubblica che in questi mesi stanno lavorando ad un progetto che individua gli indicatori per la misurazione e la valutazione dei servizi in dodici città metropolitana".

L'INVITO AGLI ASSESSORI: "USATE BICI E BUS" - Nel corso della riunione di giunta Decaro ha anche rivolto un invito particolare ai suoi assessori, sollecitandoli a spostarsi usando bici e mezzi pubblici. Un modo per ridurre i costi e allo stesso tempo per 'dare il buon esempio' sulla strada della monbilità sostenibile. Alle riunione di oggi hanno partecipato 7 dei 10 assessori nominati: assente il vicesindaco Angela Partipilo, in attesa di dirimere la questione relativa ad un presunto caso di incompatibilità, e degli assessori Pietro Petruzzelli e Angelo Tomasicchio, che ricoprono il ruolo di consiglieri comunali sino a lunedì prossimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, prima riunione di giunta: approvato piano triennale delle Opere Pubbliche

BariToday è in caricamento