Politica

La giunta Decaro taglia i costi: stop a rimborsi telefonici e auto blu

Via libera al piano di contenimento delle spese, fissato anche un giorno di ricevimento in cui i cittadini potranno incontrare il sindaco. Approvata anche la manovra tributaria 2014 che fissa le linee guida per i tributi locali

Stop al rimborso delle spese telefoniche, treno e voli low cost per le trasferte, via le auto blu, che per gli spostamenti cittadini saranno sostituite da bus e mezzi pubblici. In un lunga riunione tenutasi questa mattina a Palazzo di Città, la giunta Decaro ha dato il via libera al suo piano 'taglia-costi'.

"Questa non è una mera operazione di facciata - ha spiegato il primo cittadino - ma il nostro modo di voler partecipare ai sacrifici che l’Amministrazione sta facendo e che i cittadini stanno facendo. Intendiamo dare il buon esempio, a partire dalle piccole cose: rispetterò tutti gli impegni presi in campagna elettorale per i 100 giorni e sarà possibile, risparmieremo ancora sui costi della politica".

RICEVIMENTO DEI CITTADINI E GIUNTA PUBBLICA - Durante la riunione, sono state poi programmate altre attività per i prossimi giorni, nel rispetto - sottolinea una nota del Comune - con gli impegni presi da Decaro nel cronoprogramma dei 'primi giorni 100'. Decaro ha quindi annunciato il giorno fissato per il ricevimento ufficiale dei cittadini: sarà il martedì, a Palazzo di Città per il sindaco, e contemporaneamente nelle proprie sedi per tutti gli assessori e i 5 presidenti di Municipio. E' stato inoltre deciso il luogo della prima giunta territoriale pubblica, che si svolgerà San Giorgio la prossima settimana. In quell’occasione il sindaco e gli assessori incontreranno anche i cittadini del quartiere per accogliere richieste e istanze sui problemi della zona. Lunedì prossimo, invece, il sindaco visiterà la scuola Don Orione a Japigia dove si sta svolgendo il campo scuola estivo con i ragazzi delle classi  dell’infanzia. Questa è una delle prime scuole dove è in fase di sperimentazione un progetto di integrazione sociale e culturale con i minori della comunità Rom.

VIA LIBERA ALLA MANOVRA TRIBUTARIA 2014 - In mattinata la giunta ha approvato anche il documento che contiene le linee guida per i tributi locali della città di Bari. "Grazie alla lotta all’evasione fiscale che si è condotta in questi anni - precisa una nota di Palazzo di Città - è stato possibile sopperire ai mancati trasferimenti da parte dello Stato agli enti locali, consentendo di non alzare le tasse per il prossimo anno". Le imposte che i cittadini dovranno versare sono sostanzialmente tre (IMU- TASI- TARI), che compongono nel loro insieme la IUC (Imposta Unica Comunale). LEGGI SU: COSA PREVEDE NEL DETTAGLIO LA MANOVRA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giunta Decaro taglia i costi: stop a rimborsi telefonici e auto blu

BariToday è in caricamento