Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Idv sempre più sola....nel capoluogo jonico scompare per massiccio esodo in centro democratico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Grosse novità politiche in provincia di Taranto.

Un vero e proprio terremoto ha confermato la definitiva scomparsa dal territorio dell'Italia dei Valori, il partito che Antonio Di Pietro, rinunciando al simbolo, ha "traghettato" in rivoluzione civile. "E' uno dei motivi per cui non mi riconosco più in una compagine politica che pure ho contribuito a costruire e consolidare in questo territorio" afferma sconsolato Antonio Martucci che dell'IDV è stato segretario provinciale, nel corso di un incontro odierno al Circolo Sportivo Magna Grecia."Mi sono sentito un'estraneo, ha detto l'ex Di Pietrino alle centinaia di persone presenti, in casa mia e come me tanti, troppi amici che avevano seguito lo stesso percorso, oggi si sentono traditi e abbandonati". Antonio Martucci ha una storia politica quarantennale, avendo iniziato con l'MSI di Giorgio Almirante."Sono stato anche eletto Consigliere Comunale nel 2002, nella mia città (Martina Franca n.d.r.) ma ho abbandonato appena mi sono reso conto che stavo per votare un bilancio falso" ricorda Martucci. "Ho denunciato la malversazione ed ho creduto, con Di Pietro, di trovare la strada della legalità, della trasparenza e del buon governo: una strada che avevo cercato da sempre". Martucci però non è riuscito ad accettare la "mutazione genetica" di un IDV che, in pratica, si esauriva nella persona di Antonio Di Pietro. "Ci ha svenduti, tutti. Ha rinunciato al simbolo e per i suoi personali interessi è passato con Antonio Ingroia. Eppure, dopo quel terribile attacco di Report (l'inchiesta di Milena Gabanelli che aveva riportato alla luce vecchi storie di finanziamento al partito di Di Pietro) eravamo convinti di poter ripartire".E un certo senso Martucci ora riparte: "Si, ma con Giacomo Olivieri nel Centro Democratico, uomo con cui abbiamo trovato una persona che nei fatti ci ha restituito il piacere e la passione per la politica".Chiediamo a Martucci chi altri ha fatto la stessa opzione: "siamo un gruppo di amici convinti e motivati, siamo un punto di riferimento importante per l'intero territorio di Taranto".Insieme ad Antonio Martucci, infatti, si sono ritrovati per questa rinnovata stagione di partecipazione anche Antonio Giove e Tommaso Caroli, di Martina Franca, Gianfranco Nardelli di Castellaneta e Donato Trivisani di Grottaglie. Un'incontro con la stampa e la cittadinanza che ha rivelato questo nuovo scenario che diventa molto interessante in vista non solo delle politiche ma anche delle prossime regionali. Sono intervenuti anche Giacomo Olivieri e il neo Consigliere Regionale Giacinto Forte subentrato allo stesso Olivieri, dimissionario per seguire più da vicino le delicate vicende politiche di questo periodo elettorale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idv sempre più sola....nel capoluogo jonico scompare per massiccio esodo in centro democratico

BariToday è in caricamento