Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Il ministro Pinotti a Bari: "Caserme dismesse siano a disposizione della collettività"

La titolare della Difesa: "Costituita una task force per studiare le situazioni nei diversi Comuni". Con Emiliano e Decaro il sopralluogo alla caserma Briscese

Le caserme dismesse come ricchezza,  spazi da far rivivere mettendoli a disposizioni della collettività. Ne ha parlato il ministro della Difesa Roberta Pinotti oggi in visita a Bari.

"Sono spazi vitali per le nostre città - ha detto Pinotti riferendosi alle caserme non più utilizzate - che non possiamo più vedere chiusi. Il futuro lo dobbiamo decidere con chi ha responsabilità di governo del territorio".

"Quando non servono piu' alle forze armate - ha proseguito - devono essere a disposizione della collettività e creare ricchezza per il Paese. Bari ha molti spazi che possono essere utilizzati, stiamo lavorando per mettere insieme tutte le disponibilità", ha sottolineato Pinotti.

"Ho costituito una task force che lavora per le necessità dei Comuni che vogliono conoscere la situazione. Stiamo facendo dei progetti città per città: lo abbiamo fatto a Firenze, lo facciamo a Bari, a Torino, a Milano, a Venezia, realizzando un accordo con i comuni o le rappresentanze territoriali che sono interessate, chiedendo anche a loro poi di fare in fretta, perchè l'altro elemento è quello che, per valorizzare un bene, occorre mettere in disponibilità lo strumento urbanistico. E' un obiettivo per me importantissimo - ha ricordato Pinotti - tanto che lo definisco un dovere patriottico. Stiamo trovando tutte le strade per rendere il più veloce possibile la messa in disponibilità".


Il ministro Pinotti ha poi effettuato un sopralluogo alla caserma Briscese accompagnata dal sindaco Emiliano e da Antonio Decaro, che nel suo programma ha avanzato una proposta per il recupero della struttura da adibire a Cittadella della Giustizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro Pinotti a Bari: "Caserme dismesse siano a disposizione della collettività"

BariToday è in caricamento