menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Fb Filippo Melchiorre

Foto Fb Filippo Melchiorre

In corteo per la legalità, Terlizzi scende in strada a fianco dei sindaci minacciati

Fiaccolata silenziosa di solidarietà dopo le recenti intimidazioni indirizzate al primo cittadino Ninni Gemmato e al sindaco di Ruvo Pasquale Chieco, presente alla manifestazione con altri rappresentanti delle istitituzioni ed esponenti politici

Sindaci del territorio, parlamentari ed esponenti politici, ma soprattutto tanti cittadini. Una fiaccolata silenziosa, quella che sabato sera ha attraversato le strade di Terlizzi, per dire no alla criminalità e riaffermare il valore della legalità, dopo le recenti minacce indirizzate al sindaco della cittadina, Ninni Gemmato, che nei giorni scorsi si è visto recapitare un proiettile, affisso sulla porta della sua stanza in Comune.

La manifestazione di solidarietà, organizzata dall'Associazione 'Terlizzi Libera', ha visto la partecipazione anche di altri sindaci del nord barese, a cominciare da Pasquale Chieco, primo cittadino di Ruvo, anch'egli nei giorni scorsi vittima di un atto intimidatorio che ha visto l'incendio della sua casa di campagna.

"Un'occasione importante per ribadire tutti insieme, uniti al di sopra di ogni appartenenza politica, l'importanza del valore della legalità che deve sempre essere fondante e caratterizzante di una Comunità sana quale è Terlizzi", ha commentato il sindaco Ninni Gemmato.

Intanto, giovedì prossimo, 16 marzo, il presidente nazionale Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, il coordinatore regionale Anci Gino Perrone e i primi cittadini pugliesi vittime di intimidazioni incontreranno a Roma il ministro dell'Interno Marco Minniti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento