Più "trasparenza e chiarezza" per gli incarichi esterni al Comune di Bari: interrogazione a sindaco e assessore

E' stata presentata dal Movimento Cinque Stelle: "Spiegazioni sulla non corrispondenza tra quanto affermato dall’assessore e quanto riportato sul sito del Comune e maggiori dettagli su tutti gli incarichi di questo tipo conferiti negli ultimi 4 anni con relativi importi"

Il M5S al Comune di Bari ha presentato una interrogazione indirizzata al sindaco Antonio Decaro e all’assessore Vito Lacoppola sulla delibera passata martedì scorso in Consiglio Comunale sul programma relativo agli incarichi esterni e all’acquisizione di collaborazioni esterne ad alto contenuto di professionalità.

“In aula ho sottolineato - spiega la consigleira pentastellata Elisabetta Pani - come la delibera fosse irricevibile in quanto al posto del Programma, solitamente composto negli altri comuni da un elenco di incarichi che si prevede di assegnare con relativi importi, abbiamo trovato la riproposizione delle linee di mandato del Sindaco, con la giustificazione che, ovviamente, qualsiasi incarico dovrà essere funzionale alla realizzazione delle linee di mandato. L'assessore si è limitato, nella sua replica, a fare alcune precisazioni, affermando con convinzione che il Comune di Bari, sotto l’amministrazione Decaro e in particolare negli ultimi 4 anni, non ha conferito nemmeno una consulenza di questo tipo e che il tetto di spesa è una cifra che oscilla tra i 10mila e i 15mila euro annui.

"In realtà visitando il sito del Comune di Bari, alla voce trasparenza, archivio degli incarichi esterni, troviamo numerosi incarichi del 2018 che presentano esattamente la dicitura 'Incarichi di Consulenza e Collaborazione Esterna ad alto contenuto di professionalità', incarichi con compensi singoli anche superiori ai 30mila Euro” continua la ex candidato sindaco del Movimento.

I pentastellati, dunque, chiedono spiegazioni sulla "non corrispondenza tra quanto affermato dall’assessore e quanto riportato sul sito del Comune e maggiori dettagli su tutti gli incarichi di questo tipo conferiti negli ultimi 4 anni con relativi importi, compresi i cococo che sono ricompresi nel regolamento che disciplina tali tipologie di affidamenti. Le affermazioni dell’assessore sono state categoriche, se non corrispondessero al vero sarebbe molto grave per tutta l’amministrazione; nei fatti la maggioranza ha approvato una delibera in bianco, priva di dettagli sulle tipologie di incarichi e priva di riferimenti precisi sul tetto di spesa, rimandati ad un bilancio di previsione ancora da approvare” conclude Pani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale sul treno per Bari, blocca con la forza studentessa e la palpeggia: arrestato mentre era sul lungomare

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Incidente a Bari, schianto all'incrocio: auto finisce fuori strada e abbatte semaforo

  • Spaventoso incidente sul lungomare di Bari: Lancia sbanda e travolge otto auto, 4 cassonetti e un cartellone pubblicitario

  • Incidente sul lungomare di Bari: auto si ribalta e finisce accanto al marciapiede

  • Tragedia a Bitritto, colto da malore nel suo negozio: muore commerciante

Torna su
BariToday è in caricamento