Politica

Irregolarità nell'appalto per le pulizie, il sindaco revoca nomina a Pasculli

Dopo la denuncia presentata in Procura sul presunto tentativo da parte di Pasculli di pilotare le gare di appalto per il servizio di pulizie in Comune, il sindaco Emiliano interviene revocando la nomina all'assessore

Sta provocando un terremoto in Comune la vicenda relativa ai presunti appalti pilotati per l'assegnazione del servizio di pulizie nel Comune di Bari. Dopo la notizia comparsa nei giorni scorsi su alcuni quotidiani locali, che parlavano di un coinvolgimento dell'assessore al Contenzioso e ai Contratti ed Appalti Emanuele Pasculli, il sindaco Emiliano ha deciso di intervenire revocando la nomina all'esponente dell'Idv.

"La decisione - si legge in una nota diffusa nel pomeriggio - è stata assunta poiché a carico dello stesso risulta
pendente un’indagine preliminare penale
per fatti connessi all’esercizio delle sue funzioni politiche ed amministrative". "Dell’indagine - prosegue la nota - è stata data notizia da alcuni giornali locali e tale circostanza
rende concreto il pericolo di danno all’immagine dell’Amministrazione Comunale di Bari nel caso in cui quest’ultima non adotti provvedimenti di cautela".

LA VICENDA DEGLI APPALTI - A carico dell'assessore Pasculli sarebbe stata depositata nei giorni scorsi in Procura una denuncia dei carabinieri. La vicenda era trapelata in realtà già a fine agosto, quando si era parlato di un'inchiesta aperta dalla procura di Bari in seguito ad un esposto presentato dallo sindaco Emiliano e relativo all'operato di alcuni funzionari comunali che avrebbero volutamente omesso di  bandire la nuova gara di appalto per il servizio di pulizie in Comune. In quell'occasione la gestione del servizio era stata temporaneamente affidata alla Multiservizi Spa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irregolarità nell'appalto per le pulizie, il sindaco revoca nomina a Pasculli

BariToday è in caricamento