"Impianto di riciclo del vetro per riassumere gli ex lavoratori", la proposta di Carrieri e Picaro per la vertenza Om

I due consiglieri comunali di centrodestra chiedono interventi. Stamane conferenza stampa a Palazzo di Città con una delegazione degli operai: "Basta promesse inutili"

Trovare soluzioni al più presto per consentire agli operai della ex Om Carrelli-Tua Industries di ritornare a lavorare, rinconvertendo anche lo stabilimento di Modugno allocando "un impianto di riciclo di vetro al'interno o anche nella zona industriale di Bari": a proporlo, i consiglieri comunali Giuseppe Carrieri (BaRinasce) e Michele Picaro (Forza Italia) i quali nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città hanno incontrato anche alcuni lavoratori della ex om, in attesa di conoscere il proprio futuro dopo anni di promesse, cassa integrazione in deroga e trattative occupazionali fallite, in ultimo quella per realizzare uno stabilimento per la produzione di un'auto elettrica.

"Caroli si dimetta"

"Crediamo e chiediamo che la terribile gestione della vertenza Om da parte del delegato regionale Leo Caroli - affermano Carrieri e Picaro - imponga la rimozione dello stesso dall'incarico.Non ha risolto la vicenda occupazionale e per anni ha illuso i lavoratori,non avendo la capacità  di esaminare l 'inconsistenza del progetto industriale Tua industries. Una soluzione alternativa é nella riapertura dei termini del bando regionale per l'individuazione  dei Comuni Pugliesi disponibili all'insediamento di impianti pubblici di smaltimento di rifiuti riciclabili". I lavoratori ex Om potrebbero essere impiegati lì dopo corsi di formazione adeguati. I due consiglieri, per agevolare l'insediamento industriale, chiedono che l'area dell'ex Om sia "ricompresa nella istituenda Zona Economica Speciale di Bari, per avere comunque un'opportunità in più nel caso i processi di riallocazione sopra esposti non vadano a buon fine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Stop agli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre, comuni 'chiusi' a Natale e Capodanno: il governo approva il decreto

Torna su
BariToday è in caricamento