Migranti, Decaro incontra sindacati: "Attività di volontariato per favorire integrazione"

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, l'incontro per chiarire i contenuti della proposta: non lavoro gratis ma attività su base volontaria da svolgere insieme ai cittadini baresi per favorire l'inclusione sociale

"Iniziative di volontariato sociale e culturale che favoriscano la costruzione di legami sociali dei migranti con la città". Dopo le polemiche dei giorni scorsi, il primo cittadino incontra i sindacati per avviare un confronto e chiarire i contenuti della proposta relativa al coinvolgimento dei profughi ospitati nel Cara di Palese in attività di utilità sociale.

Al tavolo di confronto con i segretari generali e i rappresentanti del settore immigrazione di Bari delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, tenutosi a Palazzo di Città, -ha partecipato anche l'assessore al Welfare Francesca Bottalico. Nel corso dell'incontro, Decaro ha chiarito di non "aver mai inteso" di mettere i migranti del Cara a lavorare gratuitamente, ma di volerli coinvolgerli in attività su base volontaria insieme ai cittadini baresi, in modo da favorire inclusione sociale e scambio di competenze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo condiviso le modalità con cui i migranti presenti nella nostra città potranno impegnarsi in una serie di attività da svolgere insieme ai cittadini baresi – hanno dichiarato i rappresentanti sindacali e il Sindaco al termine del confronto –. Il nostro obiettivo congiunto è quello di offrire occasioni per avviare un processo di inclusione e conoscenza delle culture e delle persone che sono arrivate da paesi lontani e che sono nella nostra città in cerca di un futuro migliore. Tutti abbiamo convenuto sul ruolo centrale che le realtà sociali e associative, che da tempo sono impegnate nelle attività di accoglienza e inclusione sociale, e la rete dei servizi welfare del Comune di Bari devono avere in questi percorsi di scambio di competenze ed esperienze tra migranti e baresi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento