menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti, Decaro incontra sindacati: "Attività di volontariato per favorire integrazione"

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, l'incontro per chiarire i contenuti della proposta: non lavoro gratis ma attività su base volontaria da svolgere insieme ai cittadini baresi per favorire l'inclusione sociale

"Iniziative di volontariato sociale e culturale che favoriscano la costruzione di legami sociali dei migranti con la città". Dopo le polemiche dei giorni scorsi, il primo cittadino incontra i sindacati per avviare un confronto e chiarire i contenuti della proposta relativa al coinvolgimento dei profughi ospitati nel Cara di Palese in attività di utilità sociale.

Al tavolo di confronto con i segretari generali e i rappresentanti del settore immigrazione di Bari delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, tenutosi a Palazzo di Città, -ha partecipato anche l'assessore al Welfare Francesca Bottalico. Nel corso dell'incontro, Decaro ha chiarito di non "aver mai inteso" di mettere i migranti del Cara a lavorare gratuitamente, ma di volerli coinvolgerli in attività su base volontaria insieme ai cittadini baresi, in modo da favorire inclusione sociale e scambio di competenze. 

"Abbiamo condiviso le modalità con cui i migranti presenti nella nostra città potranno impegnarsi in una serie di attività da svolgere insieme ai cittadini baresi – hanno dichiarato i rappresentanti sindacali e il Sindaco al termine del confronto –. Il nostro obiettivo congiunto è quello di offrire occasioni per avviare un processo di inclusione e conoscenza delle culture e delle persone che sono arrivate da paesi lontani e che sono nella nostra città in cerca di un futuro migliore. Tutti abbiamo convenuto sul ruolo centrale che le realtà sociali e associative, che da tempo sono impegnate nelle attività di accoglienza e inclusione sociale, e la rete dei servizi welfare del Comune di Bari devono avere in questi percorsi di scambio di competenze ed esperienze tra migranti e baresi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento