Politica

Legge contro il gioco d'azzardo, Introna: "Il 5 dicembre sarà approvata"

Il Presidente del Consiglio regionale dopo la lettera dell'arcivescovo di Bari-Bitonto, monsignor Cacucci, che aveva sollecitato l'adozione della legge in tempi brevi

Il consiglio regionale pronto ad approvare il progetto di legge contro il gioco d'azzardo patologico nella prima seduta utile, ovvero il 5 dicembre prossimo. Ad assicurarlo è il presidente del Consiglio, Onofrio Introna, ringraziando l'arcivescovo di Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci, che ieri, con una lettera a firma sua e del consiglio pastorale diocesano, aveva sollecitato l'adozione della legge.

"L'imminente discussione in aula - spiega Introna - concluderà un iter avviato il 28 ottobre, con l'adozione unanime della proposta di legge dei gruppi 'La Puglia per Vendola' e Sel, su cui converge la sensibilità dell'intera assemblea pugliese".

"Grazie per l'incitamento - prosegue Introna rivolgendosi all'arcivescovo - che ci rafforza nel percorso già condiviso dal consiglio regionale in tutte le sue articolazioni. Un iter sospeso temporaneamente solo per l'esigenza di evitare qualsiasi interferenza con l'esito del difficile confronto col governo nazionale sul piano di rientro, determinante per il futuro della sanità regionale".

La proposta di legge di contrasto al gioco d'azzardo è iscritta come primo argomento all'ordine del giorno della seduta del consiglio regionale del 5 dicembre. "L'assessore alle Politiche della salute e i tecnici - dice ancora Introna - stanno lavorando ad un emendamento, che metterà al sicuro le misure sanitarie e i livelli assistenziali relativi alla terapia della ludopatia cronica".

Apprezzamento per l'appello di mons. Cacucci viene espresso anche da esponenti dell'Italia dei Valori, a partire dal segretario nazionale Ignazio Messina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge contro il gioco d'azzardo, Introna: "Il 5 dicembre sarà approvata"

BariToday è in caricamento