rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Legge sulla partecipazione popolare, Emiliano incontra De Luca: "Più potere ai cittadini"

Confronto, questa mattina, nel foyer del teatro Petruzzelli di Bari alla presenza del governatore e dello scrittore. Il presidente regionale: "Stiamo provando a declinare la politica col 'noi' e non con l' 'io' "

"Stiamo provando a declinare la politica col 'noi' e non con l' 'io' ": il governatore pugliese, Michele Emiliano, ha partecipato questa mattina, assieme allo scrittore Erri De Luca, all'incontro 'Italia dal basso: la legge pugliese sulla partecipazione' per fare il punto sul ddl regionale promosso dal presidente pugliese sin dalla sua campagna elettorale: "La legge - ha affermato Emiliano - può restituire il potere ai cittadini, non solo di scrivere i programmi, ma anche di controllarne l'esecuzione da parte dei politici, senza però togliere loro la responsabilità di prendere le decisioni secondo le regole della democrazia rappresentativa"

"Vorremmo consentire ai cittadini - ha aggriunto il presidente - di partecipare all'applicazione e all'esecuzione delle leggi, avendo dietro istruttorie complete, atti e supporto da parte della Regione Puglia, che permettano ai pugliesi di poter entrare dentro il meccanismo politico e suggerire al Consiglio e alla Giunta Regionale azioni scelte che aumentino il tasso di democrazia". Secondo Emiliano "in questo momento di grande confusione nel Paese, l'idea che una regione come la Puglia si occupi di restituire ruolo ai cittadini ed abbia come testimone un'autorità morale come Erri De Luca, mi riempie di felicità. Ovviamente Erri De Luca  non è un testimone facile, ma è un testimone scomodo, perché noi sappiamo che ogni qualvolta noi dovessimo cadere in contraddizione rispetto a ciò che stiamo dicendo e facendo, avremo in lui una critica sicuramente attenta e severa".

"In questo periodo storico - ha invece commentato lo scrittore Erri De Luca - in cui la volontà dei cittadini viene ridotta a opzione, che può essere scartata nel caso sia contraria ad interessi, anche abbastanza loschi, verso opere pubbliche, bisogna ripartire da una voce che ridà potere ed una effettiva capacità di decisione e, quindi, rimette il cittadino a essere titolare del proprio territorio. Apprezzo questo tentativo da parte della Regione Puglia di fare una legge sulla partecipazione, un Ddl che può essere ulteriormente migliorato, mettendo a disposizione della comunità, per esempio, di poter fare una consultazione popolare sulle decisioni che vengono prese. È una legge che incoraggia i cittadini pugliesi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge sulla partecipazione popolare, Emiliano incontra De Luca: "Più potere ai cittadini"

BariToday è in caricamento