Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Regione parte civile nei processi, sì della giunta allo schema di legge

Permetterà alla Regione di chiedere i danno allo stesso governatore, rinviato a giudizio per abuso d'ufficio. Il provvedimento annunciato da Vendola all'indomani delle polemiche sollevate dal Pdl sul caso tedesco

E' stato approvato oggi in seduta straordinaria dalla giunta regionale lo schema di disegno di legge che permetterà alla Regione di costituirsi parte civile nei processi contro i consiglieri e contro lo stesso governatore. Obiettivo del provvedimento sarà infatti quello di integrare l'attuale normativa che disciplina le cause di incompatibilità per l'elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Giunta, eliminando così gli ostacoli alla costituzione di parte civile.

LE POLEMICHE - Nei giorni scorsi era stato il presidente della Giunta, Nichi Vendola, ad annunciare la immediata approvazione dello schema del dl dopo le polemiche sollevate dal Pdl per la mancata costituzione di parte civile della Regione nel procedimento che vede lo stesso Vendola imputato (per un concorso da primario) e nei confronti del capogruppo del Pd imputato in un altro procedimento riguardante la sanità.

IL DISEGNO DI LEGGE - Secondo la nuova legge non può ricoprire la carica di presidente, assessore o consigliere chi è 1) amministratore o rappresentante di ente soggetto a vigilanza regionale che riceva sovvenzione da parte della Regione che superi il 10% delle entrate totali dell’Ente; 2) chi titolare o rappresentante ha parte in servizi, esazioni, somministrazioni o appalti nell’interesse della Regione o in imprese sovvenzionate o vigilate dalla Regione, qualora le sovvenzioni non siano in forza di legge dello Stato o della Regione; 3) colui che ha lite pendente, in quanto parte attiva di un procedimento civile od amministrativo con la Regione. La lite passiva comporta incompatibilità esclusivamente nel caso in cui la lite medesima sia conseguente o sia promossa a seguito di giudizio definito con sentenza passata in giudicato. Lo schema di legge prevede incompatibilità anche per chi ha debiti in mora verso la Regione, non ha rendicontato gestioni riguardanti la Regione.

Lo schema del provvedimento passa ora all'analisi del Consiglio regionale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione parte civile nei processi, sì della giunta allo schema di legge

BariToday è in caricamento