Politica

Link-Rete della conoscenza sull'aggressione avvenuta durante la Notte bianca

Gli studenti di Link chiedono alle istituzioni di fare chiarezza sulla presunta aggressione neofascista avvenuta durante la Notte bianca del 18 giugno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Le nostre peggiori preoccupazioni si sono concretizzate. Due ragazzi stanotte sono stati vittime di una aggressione da parte di militanti dell'estrema destra neofascista. Sono state fatte le denunce alle autorità e pretendiamo che tutti i provvedimenti vengano presi nella maniera più rapida.

Lasciare a piede libero casapound all'interno di una iniziativa pubblica, patrocinare una loro inziativa, non considerare minimanente le conseguenze in una città dove non sono nuovi fenomeni violenti da parte loro, è un gesto di totale irresponsabilità da parte delle autorità e delle istituzioni.

 

Le dinamiche dell'aggressione, gli atteggiamenti violenti e machisti, la vigliaccheria che si dimostra ogni volta che avvengono questi gesti, dimostrano come i modelli politici della destra (che prova goffamente ad abilitarsi in forme associative di volontariato per nascondere la propria identità xenofoba e neo fascista) sono totalmente inconciliabili con una società che si possa considerare civile, con una cultura democratica e costituzionalmente antifascista.

 

Soggetti che si rifanno ai paradigmi della violenza e dell'oppressione, pur provando a darsi toni di democraticità (l'intervento ridicolo di casapound nel dibattito referendario a favore della pubblicità dell'acqua, a pochi giorni dalla chiamata al voto, e dopo mesi di silenzio), e che mostrano i muscoli nel momento in cui vengono messi all'angolo da pratiche di democrazia e condivisione reali, non possono essere più abilitati nella vita politica della nostra città e della nostra regione!

 

Prendiamo atto con sconcerto che la Provincia e la Regione Puglia hanno patrocinato l'iniziativa organizzata da CasaPound (tramite la sua associazione di "protezione civile" Salamandra!) nell'ambito della Notte Bianca, della circoscrizione s.Nicola-Murat che dovranno rispondere politicamente dei vari avvenimenti: dai patrocini alle aggressioni dei neo-fascisti.

 

Pretendiamo risposte chiare dalle istituzioni che hanno patrocinato (non per la prima volta) questa iniziativa e queste organizzazioni, e chiediamo delle decise prese di posizione nei confronti del neo fascismo e di chi lo propugna e pratica senza fare troppi complimenti.

 

Alla stessa maniera ci associamo al comunicato diffuso dalle altre sigle antifasciste di Bari nelle scorse ore, e pretendiamo una assunzione di responsabiltà politica di quanto accaduto, da parte del Presidente della Circoscrizione San Nicola - Murat e le sue perentorie dimissioni.

 

Auspichiamo che le dovute conseguenze politiche e giudiziarie a questo ennesimo, odioso avvenimento abbiano luogo rapidamente.

 

Rete della Conoscenza

Link Bari

Uds Bari

ZonaFranka - Spazio Sociale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Link-Rete della conoscenza sull'aggressione avvenuta durante la Notte bianca

BariToday è in caricamento