Un anno e mezzo per un'ecocardiografia al Policlinico, Conca (M5S): "Situazione inaccettabile"

Il consigliere regionale scrive al presidente Emiliano e al dg dell'azienda sanitaria, segnalando il caso denunciato da un cittadino:

Un anno e mezzo di attesa per ottenere un'ecocardiografia al Policlinico, con relativo invito a rivolgersi ad un privato, ma con un costo triplicato. A denunciare il caso è il consigliere regionale del M5S Mario Conca, che ha raccolto la segnalazione di un cittadino, portandola all'attenzione del presidente della Regione Emiliano, e del direttore generale dell'azienda ospedaliera Vitangelo Dattoli.

Conca, che aveva già segnalato il caso con un intervento durante l’ultima seduta del consiglio regionale, lo scorso 13 ottobre, ha oggi inviato una lettera a Emiliano e Dattoli, fornendo - è detto in una nota del M5S - "prove documentali che svelano un’ulteriore vergogna: la proposta di rivolgersi al privato con disponibilità immediata ma ad un costo triplicato". Il caso riguarda appunto un cittadino pugliese che si è rivolto al Policlinico di Bari per richiedere l'esame, e si è visto offrire, come prima data utile, il 18 Aprile 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La situazione delle liste d’attesa per le prestazioni erogate dalla sanità pubblica è inaccettabile e vergognosa - afferma il consigliere pentastellato - In questo caso parliamo di un’prenotazione-2ecocardiografia, ma la condizione è estensibile a molti altri esami, spesso urgenti". "Tale condizione è resa ancor più inaccettabile dalla frequente proposta di rivolgersi al privato per ottenere lo stesso tipo di prestazione, sicuramente a prezzo superiore ma, in genere, nel giro di pochi giorni - dichiara ancora Conca, che prosegue - In questo caso il cittadino è chiamato a scegliere se rischiare di morire facendo l’ecocardiografia ad aprile 2017 presso il Policlinico ed al costo di € 46,15 oppure rivolgersi al privato con disponibilità immediata, sempre all’interno del Policlinico in regime Alpi, ma al costo di € 152,00". "Vi sembra questo - conclude il consigliere  rivolgendosi ai destinatari della lettera - il livello assistenziale degno di una regione virtuosa?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento