Si allarga il fronte del centrodestra: le liste civiche rispondono all'appello delle primarie

Patto per Bari, il Popolo della Famiglia, Riprendiamoci il Futuro e Bari Nasce hanno partecipato in mattinata al primo incontro del nuovo tavolo allargato

I consiglieri di centrodestra Carrieri, Melchiorre e Romito

Si allarga il fronte dei votanti per le primarie del centrodestra, in vista delle elezioni amministrative del 2019. A rispondere alla chiamata del fronte composto da Lega, Fratelli d’Italia e Direzione Italia arrivano le prime liste civiche, che contribuiranno alla scelta del candidato sindaco di Bari. In particolare sono quattro le liste confermate: Patto per Bari, rappresentato da Claudio Montefusco, il Popolo della Famiglia, rappresentato da Vito Pietro Loporcaro e Angelo D’ingeo, Riprendiamoci il Futuro rappresentato da Gino Cipriani, e Bari Nasce rappresentato da Michele Suriano e Fabio Tamma

In mattinata si è tenuto il tavolo allargato del centrodestra. “È solo l’inizio – dichiarano i partecipanti all’incontro –, già questa mattina abbiamo riscontrato grande entusiasmo da parte di chi, pur militando da tempo nel centrodestra, aveva perso la voglia di fare politica a causa di continue scelte imposte dall’alto. Siamo convinti che questa sia la strada giusta non solo per ridare ai baresi il governo che meritano e che faccia dimenticare i disastri prodotti dal centrosinistra negli ultimi 15 anni. Ora l’auspicio è quello di allargare la coalizione con la partecipazione di altre forze politiche e movimenti civici che condividono i principi e i valori del centrodestra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Stop agli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre, comuni 'chiusi' a Natale e Capodanno: il governo approva il decreto

Torna su
BariToday è in caricamento