Comunali 2019, dai Cinquestelle si attende il nome del candidato sindaco. Mangano, ipotesi Europee

I vertici non hanno ancora 'certificato' la lista inviata dagli attivisti baresi. L'attuale consigliere a Palazzo di Città potrebbe correre per il Parlamento Europeo

Le Feste di fine anno non hanno portato, sotto l'Albero, il nome del candidato sindaco di Bari del M5S per le Comunali 2019. Prosegue, infatti, l'attesa per definire il nome di chi rappresenterà il Movimento nella tornata elettorale di maggio, in un contesto in cui gli altri schieramenti si stanno muovendo da tempo: il centrosinistra, poco prima di Natale, ha inaugurato il comitato elettorale di Antonio Decaro, in pieno centro, mentre il centrodestra, ha avviato a pieno regime la macchina delle Primarie (ancora senza Forza Italia). 

Mangano verso le Europee?

Dai pentastellati bocche cucitissime sul candidato sindaco e la lista dei potenziali consiglieri. Il primo punto fermo, però, arriva da uno dei due consiglieri comunali attualmente presenti in 'aula Dalfino', Sabino Mangano, il quale con ogni probabilità, non correrà per diventare primo cittadino, come accaduto cinque anni fa. Per lui prende corpo l'ipotesi di partecipare alle Europee, in programma nello stesso giorno delle Comunali (probabilmente il 26 maggio). Un salto importante, consentito dai regolamenti del Movimento: "E' previsto - spiega Mangano a BariToday - perché in questo caso i due mandati (Comune e Parlamento Europeo), scadono in contemporanea". Una nuova sfida per rappresentare le istanze del M5S a Bruxelles e Strasburgo ma non sarà semplice, visto il numero limitato di posti a disposizione e la forte concorrenza nella circoscrizione Sud, territorio dove i pentastellati, alle scorse Politiche di marzo, hanno fatto man bassa di voti.

"Vertici occupati a risolvere la questione della Legge di Bilancio"

Senza Mangano come possibile frontrunner delle Comunali, resta il nodo della scelta non ancora avvallata dalla direzione del Movimento. Gli attivisti baresi hanno da tempo inviato la lista con il nome prescelto e le altre candidature, ma nulla trapela sulla composizione. Smentiti, in ogni caso, intoppi di natura politica o individuale: "In queste settimane - aggiunge Mangano - l'impegno sulla definizione della Legge di Bilancio ha assorbito molto tempo. Nei prossimi giorni ci saranno notizie" sulla certificazione dei nominativi prescelti. Quasi certamente tanti potranno essere volti nuovi, uno dei quali, magari, a capeggiare la compagine del Movimento che cercherà di vincere a Palazzo di Città. La partita potrebbe anche non vedere la partecipazione di Francesco Colella, 'partner' pentastellato dei Cinquestelle in consiglio Comunale: bisognerà capire se il suo passato di consigliere circoscrizionale per una civica collegata all'Idv, a Madonnella, possa avere peso sulla regola dei due mandati. Il M5S dovrà sciogliere i nodi nel più breve tempo possibile. gennaio, ormai, è arrivato, con un conto alla rovescia inesorabilmente già in corso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento