Politica

'RiGenerazione Scuola', la senatrice pugliese L'Abbate parte del team per il Piano di Transizione Ecologica e Culturale

Previsti oltre un miliardo di investimenti per rendere più green il mondo dell’istruzione attraverso alcuni pilastri come efficientamento energetico, mense plastic free, orti biologici, nuovi indirizzi didattici ispirati alla sostenibilità e all’educazione ambientale

La pugliese Patty L’Abbate, senatrice del Movimento Cinque Stelle e componente della Commissione Ambiente, farà parte del team di lavoro "RiGenerazione Scuola", il Piano per la transizione ecologica e culturale presentato questa mattina a Roma dal ministro all’Istruzione Patrizio Bianchi e dalla sottosegretaria Barbara Floridia.

Si tratta di un piano da oltre un miliardo di investimenti per rendere più green il mondo dell’istruzione attraverso alcuni pilastri come efficientamento energetico, mense plastic free, orti biologici, nuovi indirizzi didattici ispirati alla sostenibilità e all’educazione ambientale.  “Ringrazio il ministro Bianchi e la sottosegretaria Floridia per la fiducia - ha dichiarato L'Abbate -. Sarò onorata di poter contribuire a un piano davvero ambizioso  che, per la prima volta, guarda alla scuola con un approccio diverso, come ci chiede l’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile. Per la Puglia sarà una grande opportunità per ripensare non solo le singole realtà scolastiche, ma anche per promuovere tra gli studenti e le famiglie una coscienza ambientale con nuovi comportamenti e stili di vita che tengano conto delle odierne sfide in materia di tutela e valorizzazione naturalistica. Il piano non a caso prevede corsi e lezioni su parchi naturali e aree protette per permettere ai ragazzi di conoscere la biodiversità. E una regione come la nostra, la Puglia, offre un ampio ventaglio di luoghi e aree dove i nostri studenti, di ogni ordine e grado, possono apprendere sul campo l’importanza della difesa del territorio e del paesaggio. Ripartiamo quindi da qui, da tutte le scuole, da quelle dei grandi Comuni sino a quelle più piccole delle periferie. Nessun istituto deve restare indietro".

"Il piano prevede anche nuovi indirizzi di istruzione - rimarca - come i licei ambientali e gli Its (istituti tecnici specializzati) orientati su bioagricoltura, agricoltura di precisione e lavorazione di nuovi materiali e che possano dar vita a nuove figure professionali, di cui il nostro mercato del lavoro ha bisogno. Per questo, sin da ora, sono disponibile a lavorare con tutte le scuole pugliesi e le invito a contattarmi per non perdere questa importantissima opportunità. Questa pandemia ci ha dato una grande lezione: non dobbiamo più resistere ma imparare ad esistere in un modo nuovo. E allora – conclude la senatrice M5S - facciamolo iniziando dalla scuola, la nostra vera scommessa per un Paese che deve ripartire” conclude la senatrice pentastellata.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'RiGenerazione Scuola', la senatrice pugliese L'Abbate parte del team per il Piano di Transizione Ecologica e Culturale

BariToday è in caricamento