Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica Madonnella / Piazza Madonnella

Madonnella insicura, Paparella: “Tutto falso, il PdL vive in un altro quartiere”

Polemiche sulle dichiarazioni rilasciate da Irma Melini (PdL) alla Gazzetta del Mezzogiorno. Il presidente della circoscrizione: "Come si fa ad affermare che dopo le 20.30 c'è il coprifuoco?" Nicola Battista (Pd): "Solo speculazione politica in vista della prossima campagna elettorale"

“Solo strumentalizzazione politica, peraltro poggiata su dati che non confermano quanto si vive su Madonnella”. Il presidente della VII circoscrizione, Micaela Paparella, commenta così l’articolo pubblicato stamattina sulla Gazzetta del Mezzogiorno che dipinge lo stato del rione come uno dei quartieri più a rischio della città. Paparella è abbastanza stizzita per il comportamento del capogruppo dell’opposizione Irma Melini (PdL) che ha dipinto il quartiere umbertino come un avamposto di illegalità, paura e delinquenza. “Come si può affermare che dopo le 20.30 scende il coprifuoco? Come si può dire che manca un controllo da parte delle forze dell’ordine quando abbiamo la fortuna di avere una caserma dei carabinieri all’interno del quartiere?”, si domanda Paparella.

“Siamo nel campo della più bieca speculazione politica - commenta Nicola Battista, capogruppo del PD a Madonnella -  . Capisco che la campagna elettorale è vicina, ma inviterei la Melini ad esprimersi sui progetti e su quello che si può fare  per migliorare la città, evitando di creare allarmismo sociale”

Una zona del quartiere che ha sempre lamentato scarsa attenzione è quella al di là del ponte di via Di Vagno, dove nonostante ci siano diversi caseggiati si è sempre faticato a realizzare una congiuntura sociale, commerciale ed economica  con la restante parte del rione. Per non parlare della zona di Parco Perotti, dove l’abbandono e il degrado si combinano, nelle ore serali, con la prostituzione. “Su questo occorrerà fare di più e ne siamo consapevoli -  afferma Paparella - ma sappiamo anche che stiamo intervenendo anche grazie alla collaborazione delle forze dell’ordine che nei giorni scorsi hanno compiuto una intensa attività di vigilanza, soprattutto nei pressi di Parco Perotti”.

“La rappresentazione del quartiere offerta dalla Melini, e inquadrata nell’articolo della Gazzetta, è assolutamente lontana dalla realtà vissuta da migliaia di persone”. “Madonnella è un esperimento riuscito di integrazione sociale  che non può essere così mortificato”  conclude Battista .

Intanto sul quartiere continua a rimanere chiuso il cantiere per la riqualificazione di piazza Madonnella. Difficile che possa iniziare prima di Natale. Una brutta tegola per il quartiere, che a febbraio avrebbe dovuto inaugurare l’opera tanta attesa.  Il Patto di Stabilità blocca tutto. Possibile che tra dicembre e gennaio se ne possa sapere di più.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonnella insicura, Paparella: “Tutto falso, il PdL vive in un altro quartiere”

BariToday è in caricamento