Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica Madonnella / Piazza Francesco Carabellese

Madonnella, spunta il rebus sull’annualità 2012. Per la Zsr tutto in stand-by

I 90mila euro trasferiti dal Comune potrebbero non essere confermati. Se così fosse salterebbe la piantumazione degli alberelli. Per la sosta regolamentata mancano i parcometri

In questi giorni sarebbe dovuto arrivare il parere dell’ufficio tecnico comunale in merito alla piantumazione degli alberelli. Ma per il momento non se ne sa nulla. Anzi a destare preoccupazione è la possibilità che i 90mila euro dell’annualità 2012 possano rimanere nelle casse di Palazzo di Città. A riferirlo è Nichi Muciaccia, presidente della VII circoscrizione, che sul caso sta facendo le opportune verifiche amministrative: “Stiamo capendo il perché di questo ritardo”.  Dagli uffici di via Vaccaro non è arrivata una comunicazione in tal senso (“vedremo se la Ragioniera comunale farà l’impegno di spesa”) ma la possibilità che possa materializzarsi una simile prospettiva non è stata ancora scartata. 

L’ultimo consiglio circoscrizionale fu alquanto acceso. Crollata l’idea di poter riqualificare il campo abbandonato di via Caduti del 28 luglio 1943  (la cui proprietà è tornata privata dopo la sentenza di Strasburgo sul caso Parco Perotti, ndr), l’assise madonnelliana decise di destinare una quota dei 90mila euro alla piantumazione di alberelli. I consiglieri elencarono le strade, ma l’ufficio tecnico comunale avrebbe dovuto fare a gennaio  un’analisi sulla fattibilità dell’operazione, distinguendo le strade dove è possibile piantare da quelle dove è necessario intervenire installando un vaso. Ora tutto è in stand-by. E non si comprende se, come e quando i tecnici comunali interverranno.  

Su Madonnella intanto rimane in sospeso l’attivazione della Zsr. L’Amtab deve provvedere all’acquisto dei parcometri, le strisce blu sono state ridisegnate tenendo conto degli scivoli per i diversamente abili, ma i residenti non ne possono più: “Abbiamo versato i soldi e nessuno ci dice quando partirà: ma dove viviamo?”, commenta Vito M., 62 anni. Il consigliere delegato alla Mobilità, Antonio Decaro, sta lavorando alla modifica del regolamento sulle zone a rilevanza urbanistica per consentire l’allargamento della zsr dopo il ponte di via Di Vagno. Tutto rimane in sospeso, anche se le novità potrebbero essere dietro l’angolo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonnella, spunta il rebus sull’annualità 2012. Per la Zsr tutto in stand-by

BariToday è in caricamento