Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Magneti Marelli, Rizzi (Alternativa comunista): "Vergognosa rappresaglia contro i lavoratori"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Contro la vergognosa rappresaglia alla Magneti Marelli di Bari.
 
La rappresaglia nei confronti dei lavoratori della Magneti Marelli di Bari che non piegano la testa di fronte al "modello" Marchionne e di fronte all'ulteriore ricatto fatto nei confronti del delegato Fiom, Spilotros, è qualcosa di fortemente vergognosa, ed è certemente la misura di come il padronato Fiat, anche a Bari, abbia alzato il livello di scontro nei confronti degli operai che non chinano la testa.
Si tratta di vera e propria repressione padronale, che prima ha imposto un modello contrattuale di natura schiavistica che tocca tutti gli stabilimenti Fiat e poi scatena tutta la sua arroganza nei confronti del delegato Fiom, Spilotros, respingendolo addirittura ai cancelli perchè "reo" di non aver accettato un'imposizione aziendale. Ma al di là del caso specifico, si tratta di un vero e proprio ulteriore peggioramento delle condizioni dei lavoratori Fiat, anche alla Magneti Marelli di Bari, dove la direzione padronale, dopo aver lucrato ricchi finanziamenti pubblici per decenni, crede di poter far quello che vuole sulla testa dei lavoratori. Giusto è stato lo sciopero spontaneo dei lavoratori in queste ore, come è necessario uno sciopero generale in azienda per sconfiggere questa arroganza padronale.
Noi di Alternativa comunista solidarizziamo con Spilotros e con gli operai vittime delle rappresaglie aziendali e rieteniamo che la Fiat debba essere espropriata agli Agnelli e gestita dai lavoratori. Visti tutti i soldi pubblici che hanno lucrato i vertici padronali, sarebbe il minimo!

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magneti Marelli, Rizzi (Alternativa comunista): "Vergognosa rappresaglia contro i lavoratori"

BariToday è in caricamento