Politica

Manifestazione Forza Nuova a Bari, Emiliano: "Il ministro revochi l'autorizzazione"

Il sindaco su Facebook interviene nel dibattito sul raduno in programma il prossimo 29 settembre a Bari e in altre città italiane: "Scriverò al ministro Cancellieri, spero che voglia revocare l'autorizzazione"

Una manifestazione di Forza Nuova

Interviene anche il sindaco Michele Emiliano nell'acceso dibattito nato intorno alla manifestazione di Forza Nuova, in programma a Bari e in altre città italiane sabato prossimo. Il corteo "contro la crisi" organizzato dal movimento di estrema destra ha ottenuto le autorizzazioni necessarie dal Ministero dell'Interno, ma ha provocato la reazione di protesta di associazioni e sigle di sinistra che ne chiedono la cancellazione.

IL SINDACO SU FB - "Le manifestazioni di piazza di Forza Nuova del 29 settembre in molte piazze italiane - scrive su Facebook il sindaco Michele Emiliano - sono una inaccettabile provocazione che cerca di approfittare del momento di crisi economica per manipolare le coscienze e per influenzare coloro che non ricordano i 50 milioni di morti provocati da Hitler e Mussolini durante le ultime dittature fasciste in Europa".  Oltre a condannare il corteo, Emiliano ha anche annunciato l'intenzione di sollecitare un intervento del ministro dell'Interno affinché venga impedito lo svolgimento della manifestazione. "Mi auguro che il Ministero dell'Interno voglia revocare in tutta Italia l'autorizzazione alla manifestazione che sembra motivata solo dall'intento di provocare incidenti e scontri fisici. Per questo motivo - si legge ancora nel post del sindaco - invierò domattina un telegramma al Ministro Cancellieri".

L'APPELLO DELLE ASSOCIAZIONI ANTIFASCISTE - Contro lo svolgimento della manifestazione si erano scagliati nei giorni scorsi movimenti e associazioni di sinistra, che in Puglia hanno lanciato un 'appello alle forze antifasciste', chiedendo la revoca delle autorizzazioni per il corteo.  "La possibilità di vedere sfilare nelle nostre strade- scrivono le associazioni in una nota - una manifestazione propugnata da un'organizzazione dichiaratamente omofoba, sessista e razzista non può che provocare sdegno e indignazione di ogni antifascista e sincero democratico". "Troviamo sconcertante pertanto che questa manifestazione possa essere tollerata nella nostra città. Esigiamo pertanto che le autorità competenti revochino immediatamente i permessi concessi per tale iniziativa".  "Se così non dovesse essere, - concludono le associazioni - si riterrebbe indispensabile l'autoconvocazione di tutti i soggetti antifascisti, antirazzisti e antisessisti pugliesi in quella data".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione Forza Nuova a Bari, Emiliano: "Il ministro revochi l'autorizzazione"

BariToday è in caricamento