Politica

Manifesti fascisti a Santo Spirito anche con il logo di Fratelli d'Italia, Picaro: "Noi infangati, denunciamo"

Le affissioni sono comparse nelle ultime ore a Santo Spirito, quartiere a nord di Bari. A dissociarsi pienamente è il consigliere comunale e coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia, Michele Picaro

Manifesti surreali in cui si afferma che dopo il termine del mandato presidenziale di Sergio Mattarella a gennaio 2022 "si possa ritornare al fascismo perché il fascismo è stato il primo governo italiano voluto da Benito Mussolini il Duce”: in basso un logo con scritto 'Fascismo e libertà' affiancato da quello di Fratelli d'Italia.

Le affissioni sono comparse nelle ultime ore a Santo Spirito, quartiere a nord di Bari. A dissociarsi pienamente, esprimendo sconcerto per la vicenda, è il consigliere comunale e coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia, Michele Picaro che, oltre a rivolgersi alla Magistratura, segnala la presenza di un altro manifesto con i due loghi, stavolta inneggiante ad iniziative per un voto online con il quale 'trasformare il V Municipio in Comune autonomo'.

"Ho formalmente sporto denuncia  - dice Picaro - agli organi di autorità giudiziaria rispetto all’illecito utilizzo del logo del Nostro Partito accostato ad un altro logo che richiama al Fascismo. Noi condanniamo qualsiasi forma di regime dittatoriale (totalitario o autoritario) che la storia ci ha tramandato. Mi auguro che venga al più presto individuato il responsabile, nella speranza che si tratti di un buontempone e non di chi ha artatamente cercato di infangare Fratelli d’Italia. Nel 2021 tutto questo è assolutamente anacronistico" conclude Picaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti fascisti a Santo Spirito anche con il logo di Fratelli d'Italia, Picaro: "Noi infangati, denunciamo"

BariToday è in caricamento