Il ministro Minniti sulla sparatoria di Bitonto: "Non c'è impunità per delitti così efferati"

Il componente del Governo si è complimentato con le Forze dell'Ordine, che stamattina hanno reso noti i nomi dei presunti responsabili della tragica vicenda avvenuta il 30 dicembre

"Anche se nulla potrà restituire ai propri familiari la signora Tarantino e la guardia giurata Della Corte, in uno Stato di diritto non è consentita alcuna impunità agli autori di delitti così efferati". Anche  il ministro dell'interno, Marco Minniti, interviene sul caso della sparatoria di Bitonto, che portò il 30 dicembre scorso alla morte di una 83enne e al ferimento di un 20enne.

L'operazione delle Forze dell'Ordine

Minniti si è complimentato per l'operazione eseguita dalla Polizia di Stato e dalla Arma dei Carabinieri, che ha portato all'individuazione e al fermo dei presunti responsabili dell'omicidio. "Le operazioni portate a termine oggi - ha sottolineato il ministro all'Ansa - testimoniano lo straordinario impegno e capacità che Magistratura e Forze di Polizia mettono in campo quotidianamente e a loro va il mio apprezzamento e ringraziamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

  • Covid a Bari, positivi sopra quota 3100: più di 4200 i cittadini in isolamento domiciliare

Torna su
BariToday è in caricamento