Politica

Solidarietà per i marò, la Puglia adotta il nastro giallo

Con un ordine del giorno votato all'unanimità il consiglio regionale della Puglia aderisce all'iniziativa lanciata dalla Marina militare per chiedere l'immediata liberazione dei due fucilieri pugliesi arrestati in India

Un nastro giallo con la scritta "Support Our Marines" che avvolge la bandiera con il leone alato, effigie del Battaglione San Marco. L'immagine, comparsa da qualche giorno sul sito della Marina Militare Italiana, è il simbolo scelto per l'iniziativa a sostegno della liberazione di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due marò pugliesi in carcere in India con l'accusa di aver ucciso due pescatori mentre effettuavano un servizio antipirateria su una petroliera italiana.

L'iniziativa, che ha raccolto da subito un grande successo, ha visto anche l'adesione del Consiglio regionale della Puglia, votata all'unanimità durante la seduta odierna su iniziativa del presidente Onofrio Introna. Il consiglio ha inoltre approvato un ordine del giorno in cui si chiede al presidente della Giunta regionale di “attivarsi presso il Governo centrale per mantenere alto il livello di impegno attraverso tutti i canali diplomatici, al fine di ottenere la pronta scarcerazione dei due sottufficiali pugliesi, come richiesto da altre Regioni e Amministrazioni locali italiane”.

Nel documento il Consiglio regionale della Puglia sollecita inoltre “il massimo interessamento dell’Unione Europea e delle Nazioni Unite”, condividendo le preoccupazioni del presidente Monti sulle ricadute negative di una violazione unilaterale del diritto internazionale nei confronti delle missioni internazionali di contrasto alla pirateria.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà per i marò, la Puglia adotta il nastro giallo

BariToday è in caricamento