Politica

D'Alema a Bari: "Alle primarie per la Regione voterei Emiliano"

Il presidente del Copasir a Bari per sostenere Bersani alle primarie del centrosinistra. E su una possibile candidatura di Emiliano a governatore dice: "Per ora è il nome più autorevole e credibile"

La candidatura di Bersani alle primarie del centrosinistra, il ruolo di Vendola in un futuro governo guidato dal segretario del Pd, ma anche la sua 'benedizione' per una corsa del sindaco di Bari, Michele Emiliano, per la poltrona di governatore della Regione Puglia. Tanti gli argomenti affrontati dal leader del Copasir Massimo D'Alema, oggi a Bari per sostenere la candidatura di Bersani alle primarie del centrosinistra.

VENDOLA E BERSANI - "Io penso - ha affermato D'Alema - che Vendola abbia un ruolo molto importante da svolgere, che è quello di portare una parte della sinistra che viene definita più radicale alla prova di governo. Quindi ritengo che il suo ruolo sia molto significativo". "Non lo vedo - ha aggiunto - come il leader intorno al quale questa prospettiva deve essere costruita; lo vedo con Bersani in questa prospettiva". "Ma penso - ha concluso - che Bersani sia la personalità che molto meglio di chiunque altro può unire le forze e rappresentare una prospettiva di governo credibile".

L'ESPERIENZA MONTI - D'Alema ha poi parlato del governo Monti e della necessità di 'superare' questa fase politica. "Il problema non è con Monti o contro Monti: è che noi abbiamo voluto Monti e questo ha salvato il Paese dal disastro dove lo aveva portato Berlusconi. Però vogliamo guardare oltre l'esperienza di questo governo. Per questo ci candidiamo a governare questo Paese". "Monti - ha detto D'Alema - dirige un governo di emergenza e oltre l'emergenza bisogna costruire una prospettiva per il Paese. Occorre certamente qualcosa di più rispetto all'azione di questo governo. Occorre più giustizia sociale, più attenzione al lavoro. Però è anche vero che questo governo ha restituito credibilità all'Italia e ha assunto impegni sul terreno del rigore finanziario che sono irrinunciabili". "La nostra prospettiva - ha concluso - va certamente oltre Monti ma ci sono aspetti che sono irrinunciabili".

EMILIANO ALLA REGIONE PUGLIA - Il discorso di D'Alema si è soffermato anche su questioni più vicine alla politica locale, come la scelta del successore di Nichi Vendola alla guida della Regione Puglia, che vede il sindaco di Bari e presidente del Pd regionale tra i possibili candidati. "E' chiaro - ha detto D'Alema al riguardo - che se il sindaco di Bari conferma la sua volontà di correre per il governo della Regione, lo fa da una posizione di grandissima forza. Ad oggi alle primarie io lo voterei". "Poi può darsi che venga fuori un candidato straordinario - ha aggiunto - ma per ora non saprei immaginarlo. Al momento la candidatura di Emiliano è la più autorevole e credibile". "Quando il presidente della Regione avrà definito le modalità del suo impegno nazionale - ha concluso - vedremo a quel punto quando si svolgeranno le elezioni in Puglia e le affronteremo".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D'Alema a Bari: "Alle primarie per la Regione voterei Emiliano"

BariToday è in caricamento