Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Murat / Via Sparano da Bari

Salvini a Bari, comizio in via Sparano: "Decaro, occhio ai selfie"

Il leader della Lega Nord in visita nel capoluogo pugliese. Passeggiata al Cara di Palese e poi incontro con i sostenitori nella principale strada del Murattiano

Prima la visita al Cara di Palese, poi un veloce comizio davanti a circa 100 sostenitori sotto Palazzo Mincuzzi in via Sparano: è durata poche ore la mattinata barese di Matteo Salvini. Il leader della Lega Nord ha parlato con un megafono da una panchina, arringando contro la legge Fornero, i clandestini e le unioni gay, quindi ha risposto alle domande dei giornalisti: "Il centrodestra qui? C'è molto da fare. Abbiamo visitato il centro richiedenti asilo - ha spiegato l'europarlamentare - e vi sono 1200 ospiti liberi dalla mattina alla sera per girare nelle strade della città. Solo il 15%, ci hanno detto, otterrà il riconoscimento di asilo politico. Chi scappa davvero dalla guerra a Bari come a Milano fa a accolto ma altri vanno espulsi. Consiglierei a Decaro di essere più attento quando si fa i selfie" ha poi affermato Salvini riferendosi alla foto con uno degli afghani arrestati lunedì in seguito all'operazione antiterrorismo della Dda di Bari.

Il primo cittadino del capoluogo pugliese ha poi risposto con un tweet: "L'unico vero clandestino, da noi, è il razzismo - ha cinguettato Decaro - . Ma siccome siamo una città accogliente, benvenuto a Bari, Salvini". Il capo del Carroccio, dopo aver salutato i propri sostenitori (provenienti soprattutto da Salento e Capitanata) scattando numerose foto con loro, è ripartito alla volta di Matera, dove più tardi avrà un altro incontro politico. Da segnalare un imponente apparato di sicurezza e i carabinieri ina ssetto antisommossa a protezione dell'area attorno al comizio. Fortunatamente non vi sono stati momenti di tensione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini a Bari, comizio in via Sparano: "Decaro, occhio ai selfie"

BariToday è in caricamento