Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Michele caCadonna (Gruppo misto): Diritti sulle carte d'identità, chiediamo chiarezza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

"Occorre fare chiarezza per verificare l'esatta corresponsione delle tariffe di tutti i servizi a domanda individuale. Chiediamo tutela sia per i cittadini sia per i dipendenti che prestano un servizio irreprensibile" A dirlo Michele Caradonna consigliere comunale ( Gruppo Misto) in merito alla vicenda che in queste ore sta interessando il comune di Bari in merito ai Diritti sulle carte d'identità , incassati presumibilmente in grossa parte ( 50%) da impiegati furbetti, che avrebbero intascato illecitamente i diritti di segreteria pari a e 10,58 dovuti per il rilascio del duplicato della carta d'identità, registrandoli come rinnovi per i quali è invece dovuta una cifra pari a € 5,42.

"Neanche due mesi fa - aggiunge Caradonna - avevo segnalato gli enormi disagi per poter ricevere la carta d'identità elettronica, grazie alla segnalazione di un cittadino sventurato. Ho preparato a tal proposito una interrogazione urgente, rivolta all'assessore Tomasicchio, affinchè relazioni immediatamente su quanto accaduto. Invito tutti i cittadini a denunciare situazioni analoghe"

Tutto è iniziato con una segnalazione il 15 aprile scorso, via mail di un cittadino al sindaco Antonio Decaro, che denunciava di aver pagato € 10,58 per il duplicato della carta d'identità, con l'attestazione di aver pagato invece € 5,42 cifra dovuta per i rinnovi.

"Un episodio gravissimo - conclude Caradonna - per il quale ci auguriamo immediati approfondimenti e risposte certe"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michele caCadonna (Gruppo misto): Diritti sulle carte d'identità, chiediamo chiarezza

BariToday è in caricamento