Politica

Michele Caradonna (Gruppo misto): "Io dico no alle trivelle e comunque invito tutti ad andare a votare"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Domenica 17 aprile gli Italiani sono chiamati ad esprimersi su una questione piuttosto tecnica, relativa alla presenza delle trivelle in mare.

"Io dico no alle trivelle - spiega il consigliere comunale del comune di bari Michele Caradonna - e Si al rispetto del nostro mare. Tra l'altro questa mia decisione è in perfetta armonia con il mio programma elettorale in cui già, in tempi non sospetti, facevo riferimento al rispetto del mare, dell'ambiente e della nostra regione."

"È importante ricordare che tutti noi, saremo chiamati a decidere se i permessi per estrarre idrocarburi in mare, entro 12 miglia dalla costa, più o meno a 20 chilometri da terra, debbano durare fino all'esaurimento del giacimento, come avviene attualmente, oppure fino al termine della concessione. In pratica, se il referendum dovesse passare con la vittoria del Sì le piattaforme attualmente in mare a meno di 12 miglia dalla costa verranno smantellate una volta scaduta la concessione, senza poter sfruttare completamente il gas o il petrolio nascosti sotto i fondali."

"Chiedo a tutti i pugliesi e baresi, qualsiasi sia il proprio pensiero - conclude Caradonna - di recarsi comunque alle urne e votare, per esprimere la propria opinione su una questione importante per vincere in primis sull'astensionismo e raggiungere il quorum del 50% + 1"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michele Caradonna (Gruppo misto): "Io dico no alle trivelle e comunque invito tutti ad andare a votare"

BariToday è in caricamento