rotate-mobile
Politica

Emiliano incontra Conte: "Colloquio positivo, con buoni suggerimenti"

Il governatore ha ricevuto al visita del leader del Movimento5Stelle che questa mattina ha annunciato l'uscita dalla maggioranza in Consiglio regionale. Al termine del 'faccia a faccia', il presidente della Regione Puglia si è detto "Più sereno"

"Un incontro sicuramente molto positivo, ne esco più sereno e anche, secondo me, con buoni suggerimenti''. Sono queste le parole pronunciate dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al termine dell'incontro tenuto con il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte. Il 'faccia a faccia' si è tenuto, come riporta l'AdnKronos, negli uffici della presidenza della Giunta regionale, sul lungomare di Bari. 

Nell'incontro Conte avrebbe illustrato le caratteristiche del 'patto della legalità' annunciato questa mattina durante una conferenza stampa che ha sancito l'uscita del M5stelle dalla maggioranza regionale. I due esponenti politici non avrebbero discusso delle elezioni comunali nel capoluogo pugliese. 

"Il rispetto della legalità e delle regole è un principio che è da sempre alla base della nostra attività istituzionale, politica e amministrativa - ha poi commentato Emiliano in una nota - L’amministrazione regionale è schierata sin dal primo giorno contro ogni forma di malaffare, contro le mafie, sempre pronta a denunciare irregolarità, a trasmettere in procura notizia di ogni situazione opaca, è costante nel costituirsi parte civile nei processi. La nostra attività di vigilanza ha stanato in questi anni gravi reati in danno della Regione, cito su tutte la truffa nel settore agricoltura che aveva sottratto alla casse regionali 20 milioni di euro, e la corposa attivitò del Nirs, il Nucleo ispettivo regionale sanitario, organismo da me potenziato per accogliere, istruire e trasmettere all’autorità giudiziaria ogni segnalazione in ambito sanitario, organismo guidato attualmente da un ex prefetto antimafia. Un lavoro enorme di controllo di cui la Regione Puglia è stata parte attenta e attiva e non è un caso che spesso le inchieste partano proprio dalle nostre segnalazioni"

"Le parole di Giuseppe Conte in tema di legalità dunque arrivano coerenti con quello che noi siamo sempre stati e siamo tuttora - ha spiegato il governatore pugliese - Sono corrispondenti ai valori che hanno ispirato la mia intera vita all’interno delle istituzioni. Questa sensibilità è un punto fortissimo in comune non solo con me, ma con la stragrande maggioranza degli uomini e delle donne che sono stati protagonisti del cambiamento della Puglia in questi anni. Il Partito democratico, con Elly Schlein in testa, lavora incessantemente per praticare questi principi. E comprendo la sua amarezza in questo momento in cui bisognava rimanere uniti per riaffermarli. Non era indispensabile l’uscita del M5S dalla giunta per ribadire i nostri comuni convincimenti. Sono schierati per la legalità anche gli altri partiti e componenti della nostra coalizione. Questo è il segno che la linea da seguire è chiara a tutti, dentro e fuori le istituzioni, perché ciò che emerge dalle inchieste di questi giorni, al netto delle vicende giudiziarie che solo un processo e delle sentenze potranno definire, è che bisogna ulteriormente rafforzare e dare nuovo impulso a quanto già realizzato in questi anni in tema di anticorruzione, vigilanza, antimafia e prevenzione. E che questo non deve essere un tema divisivo della politica ma un obiettivo comune. A tal fine convocherò al più presto tutte le forze politiche di maggioranza per condividere le misure da realizzare insieme".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano incontra Conte: "Colloquio positivo, con buoni suggerimenti"

BariToday è in caricamento