Politica

Minervini candidato con Vendola, Emiliano: "In 10 anni ha guadagnato più di un milione"

L'assessore regionale del Pd annuncia la candidatura nella lista di Vendola e Stefàno, "Noi a sinistra". Su Twitter l'attacco di Emiliano: "Assessore per 10 anni guadagnando più di 1 milione euro e un vitalizio, è un martire?"

Minervini resta nel Pd, ma si candida alle regionali nella lista dei vendoliani. L'annuncio ufficiale, dopo le voci circolate nei giorni scorsi, è arrivato oggi, con la presentazione in conferenza stampa della lista "Noi a sinistra. Per la Puglia", nella quale confluiranno i rappresentanti di Sel e di 'Puglia in più', il movimento di Dario Stefàno, a cui potrebbero aggiungersi altri nomi che hanno sostenuto Minervini nella sua campagna per le primarie.

Un annuncio, quello di Minervini, che sta suscitando non poche discussioni, all'interno del Pd e non solo. Ma la bordata più forte arriva da Michele Emiliano. Chiamato in causa sulla vicenda da alcuni follower che definivano Minervini un "martire" della sua "egemonia", il candidato governatore e segretario regionale del Pd risponde così: "Assessore per 10 anni guadagnando più di un milione di euro e un vitalizio è un martire?". Qualche tweet più in là, Emiliano ne ha anche per il leader di Sel: "Come al solito Vendola vuole fare un partito alle spalle del Pd. Che pazienza ci vuole!".

Dal canto suo, Minervini replica tagliando corto: "Non è una scelta contro il Pd ma per la Puglia. Alle provocazioni non rispondo perché devo farti votare".

Intanto non è escluso che altri del Pd possano seguire la strada di Minervini, tra cui, secondo alcune voci, l’attuale assessore alla Sanità, Donato Pentassuglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minervini candidato con Vendola, Emiliano: "In 10 anni ha guadagnato più di un milione"

BariToday è in caricamento