menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polo della giustizia, il ministro Bonafede: "Un anno fa processi nelle tende, oggi basi per la cittadella giudiziaria"

Il Guardasigilli ha commentato così la sottoscrizione del protocollo di intesa per la riqualificazione delle ex Casermette, destinate ad ospitare gli uffici giudiziari baresi

"Un anno fa la giustizia a Bari si celebrava nelle tende, oggi gettiamo le basi della cittadella giudiziaria", così il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha commentato ieri la sottoscrizione del protocollo di intesa che dovrebbe portare alla nascita del Polo della giustizia nelle caserme dismesse 'Capozzi' e 'Milano'. "Strutture dello Stato inutilizzate che ospiteranno gli uffici giudiziari baresi tornando così a essere utili alla società. Un esempio virtuoso di collaborazione tra le istituzioni nell’interesse della collettività e una soluzione che permette di combinare sostenibilità e risparmio sui costi", prosegue il Guardasigilli.

"Come abbiamo detto sin dal primo giorno - prosegue Bonafede - Bari era un simbolo dello stato della giustizia in Italia: un anno fa in quella città magistrati e avvocati erano costretti a fare udienze nelle tende. Una situazione inaccettabile per un Paese civile. Nel giro di poco tempo abbiamo dato alla città una sede provvisoria dignitosa. E ora garantiamo a Bari e ai suoi cittadini una prospettiva futura ancora migliore. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per rendere possibile questo risultato così importante".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento