Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Modugno, s'insedia il commissario. Consiglieri dimissionari contro Magrone: "Dialogo assente"

Dopo lo scioglimento del Consiglio comunale arriva il funzionario nominato dalla Prefettura. In conferenza stampa i dimissionari attaccano il sindaco, accusato di aver instaurato una "dittatura" e di non essere disponibile al confronto

L'ex sindaco di Modugno Nicola Magrone

Dopo lo scioglimento del Consiglio comunale, provocato dalle dimissioni formalizzate venerdì scorso da 13 consiglieri (7 dell'ex maggioranza e 6 di opposizione), a Modugno arriva il commissario prefettizio.

La guida della città, da poco più di un anno in mano al sindaco Nicola Magrone, è stata affidata al funzionario della Prefettura Mario Rosario Ruffo.

Lo scontro in Consiglio comunale si è consumato sulla questione urbanistica. Le dimissioni sono arrivate alla vigilia della seduta monotematica, prevista proprio per oggi, in cui la massima assise cittadina avrebbe dovuto cercare una soluzione ad un grave problema emerso qualche tempo fa: dal '99, in poi, nel paese si è costruito abusivamente, sulla base di norme approvate con una procedura illegittima. Una situazione che il sindaco si era detto intenzionato a sanare in tempi brevi, finendo però per scontrarsi con la sua stessa maggioranza.

I consiglieri dimissionari, tuttavia, nel corso di una conferenza stampa convocata questa mattina, hanno precisato che la loro decisione non sarebbe legata alla sola questione urbanistica, quanto piuttosto al comportamento del sindaco, accusato di aver dato vita a "14 mesi di dittatura" e di essere indisponibile al dialogo e al confronto.

I consiglieri hanno annunciato inoltre di stare valutando l'ipotesi di presentare un esposto in Procura per omissione di atti di ufficio contro Magrone, che non avrebbe dato seguito ad una delibera emessa dal Consiglio comunale a giugno sulla commissione tecnica che avrebbe dovuto trovare una soluzione alla questione urbanistica. L'ex primo cittadino ha però replicato, affermando di aver adempiuto a tutti i compiti e di essere pronto a sua volta a presentare a denuncia per calunnia, qualora l'esposto dei consiglieri dovesse essere formalizzato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modugno, s'insedia il commissario. Consiglieri dimissionari contro Magrone: "Dialogo assente"

BariToday è in caricamento