Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

"I soldi delle indennità per borse di studio", l'iniziativa del sindaco di Modugno

Già stanziati 7mila euro per i primi sei mesi di mandato. I soldi serviranno a creare borse di studio in favore di studenti "bisognosi e meritevoli"

Il sindaco di Modugno, l'ex procuratore della Repubblica di Larino Nicola Magrone, devolverà le indennità di primo cittadino per creare borse di studio in favore di studenti ''bisognosi e meritevoli''. Magrone, eletto nel giugno 2013, consegnerà le borse di studio nel corso di un'assemblea cittadina il 3 gennaio 2014.

''Ho delegato la Fondazione onlus Popoli & Costituzioni, della quale sono Presidente onorario, di nominare un comitato - spiega Magrone in una nota - per organizzare una borsa di studio a studenti bisognosi e meritevoli di Modugno. La somma da distribuire, per il secondo semestre di questo anno, si aggira sui 7.000 euro (detratti, dall'indennità ricevuta, ritenute ed oneri fiscali)''. ''Il comitato chiederà ai dirigenti di ciascuna scuola di Modugno la loro qualificata collaborazione nell'indicazione degli studenti meritevoli non disponendo, il comitato costituito, del tempo necessario e degli strumenti per selezionare direttamente i ragazzi. La scelta di questo metodo - spiega - è dovuta alle difficoltà finora incontrata con i competenti uffici comunali nel formalizzare la rinuncia alla indennità con esplicita destinazione della somma da parte mia. Per l'anno venturo, si spera, si troverà una soluzione più adeguata che comporterebbe la possibilità di incrementare il fondo per gli studenti evitando la falcidia fiscale''.

''Questa esperienza, intanto, conferma - conclude Magrone - che nel nostro Paese è molto più facile e fruttuoso chiedere e avere che rinunciare e dare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I soldi delle indennità per borse di studio", l'iniziativa del sindaco di Modugno

BariToday è in caricamento