Politica Madonnella

Ciao Nichi, ci mancherai

E' venuto a mancare stanotte Nichi Muciaccia, presidente della circoscrizione Madonnella

Lo avevamo sentito pochi giorni fa per una questione a cui teneva tanto: la riqualificazione di piazza Madonnella. I suoi ultimi sforzi erano indirizzati a consegnare una piazza Carabellese capace di unire il quartiere umbertino attorno ad un nuovo progetto di convivialità. Dopo anni di silenzio era riuscito a far accantonare i soldi necessari per appaltare l'opera. Ha aperto il cantiere, seguito i lavori finché ha potuto.

Nichi Muciaccia, il presidente di quella che lui amava chiamare scherzosamente  “Repubblica popolare e democratica di Madonnella”, da oggi non c’è più. Lascia un profondo vuoto tra i suoi famigliari e tra quanti lo hanno conosciuto. Lo ricordiamo per la passione che lo ha sempre contraddistinto. Le prime battaglie da giuslavorista per la questione Fibronit, la passione per la politica, l’impegno civile e poi Madonnella. Spesso si fa fatica a comprendere l’amore che unisce  un residente di Madonnella al proprio quartiere. Nichi lo conosceva e cercava di interpretarlo nel modo giusto, fermandosi a parlare con chiunque gli chiedesse anche solo una informazione, magari accompagnando la chiacchierata con un pezzo di focaccia. Chi scrive lo ha imparato a conoscere soprattutto negli ultimi dieci anni, da quando decise di aprire le porte della circoscrizione di via Vaccaro per mantenere un focus costante sulla vita del quartiere. Con lui ci si poteva confrontare, anche discutere animatamente, ma senza trasformare quell’incontro in uno scontro personale. Abbiamo chiacchierato per ore del quartiere, di quello che andava fatto e delle sue potenzialità. Aveva grandi progetti su piazza Carabellese, che avrebbe voluto trasformare in un punto culturale facendo convergere iniziative ad ampio raggio. 

Nell’ultimo periodo, problemi di salute lo hanno tenuto lontano dalla vita del quartiere che amava, anche se non mancava mai di aggiornarsi con puntualità su tutto ciò che accadeva. Andava fiero della multietnicità del rione, della perfetta armonia che si era realizzata tra baresi e la comunità di migranti presente all’interno di Madonnella. Il suo secondo mandato stava per scadere, ma si era certi che l’attenzione per il quartiere non sarebbe mai scomparsa dalla sua mente. L’avvocato Muciaccia non lascerà mai Madonnella.  Siamo convinti che anche da lassù non farà mai mancare un occhio speciale per il quartiere umbertino. Ciao Nichi. Ci mancherai!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BariToday è in caricamento