Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Decentramento, la proposta del M5S: "Ridurre il numero delle Circoscrizioni"

Ieri l'incontro promosso dagli attivisti baresi del movimento in vista delle prossime elezioni comunali. Madetti: "Portare da nove a quattro il numero delle Circoscrizioni"

"Tagliare i costi e i privilegi della politica anche attraverso un differente decentramento amministrativo": in vista delle prossime elezioni comunali a Bari il M5S ha promosso ieri, presso la sede dell'associazione Altair, una conferenza sul tema del 'decentramento', organizzando una conferenza con il professor Agostino Meale, docente di diritto amministrativo all'università di Bari. L'incontro non è stato trasmesso in streaming, ma verrà postato su Youtube nel canale del gruppo barese.

"Il M5S - ha spiegato Enzo Madetti, uno dei cittadini-veterani del movimento - è per l'abolizione delle province ma anche per l'accorpamento delle circoscrizioni: nove per Bari sono troppe, ne basterebbero quattro. Speriamo si vada in questa direzione risparmiando risorse pubbliche che potrebbero essere destinate al reddito di cittadinanza". Il professor Meale, infine, si è soffermato sull'incompiutezza della riforma delle Province, "riforma fatta a pezzi e con una parte ormai decaduta" e ha evidenziato come la riduzione del numero dei consiglieri regionali pugliesi (a 50 ndr) operata nell'ultima consigliatura "non sia soddisfacente: abbiamo ancora troppi rappresentanti nel consiglio rispetto agli standard politici americani".

In realtà l'iter sul decentramento e la nascita dei nuovi Municipi è stato avviato da tempo ed è all'esame del Consiglio comunale, anche se la sua approvazione procede a rilento e tra le polemiche del comitato sul decentramento che accusa il Comune di non essere realmente intenzionato a dare corso alla nuova organizzazione dei Municipi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decentramento, la proposta del M5S: "Ridurre il numero delle Circoscrizioni"

BariToday è in caricamento