menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagarre in Municipio 1, il centrodestra: "Ripristinare regolarità amministrativa"

Lettera al Comune firmata dal movimento ScelgoBari, dopo le dimissioni del presidente della III Commissione, Battista (Pd): "Fallimento della gestione, Paparella faccia passo indietro"

"Ripristinare la regolarità amministrativa" della III Commissione del Municipio 1, dopo la 'sfiducia' al presidente Nicola Battista proposta dalla stessa maggioranza di centrosinistra e l'insediamento di Italo Carelli (M5S) a capo della stessa Commissione, strategica poiché contiene numerose deleghe importanti, dai Lavori Pubblici, al Bilancio, al Patrimonio e Attività amministrative: a chiederlo è la consigliera municipale di ScelgoBari, Fabiana Mercurio, attraverso una lettera al dg e al segretario generale del Comune D'Amelio, dopo dopo un incontro con quest'ultimo, stamane, assieme alla consigliera comunale Melini e al capogruppo del centrodestra in Municipio I, Posca.

La sfiducia a Battista è stata votata il 16 giugno scorso, motivata "da una condotta non lineare e rispettosa dei lavori della Commissione stessa (tempi e modalità di convocazione)" afferma Mercurio I aggiungendo che "il cambio di presidenza legittimamente votato e il rinnovo delle convocazioni come da precedente calendario depositato ad inizio del mese ha prodotto, però, che dal giorno successivo la direttora Lupelli, ha negato che la III Commissione municipale si potesse riunire regolarmente con l'ausilio di un segretario verbalizzante e a volte dello stesso verbale vidimato dagli Uffici, comportando di fatto una interruzione straordinaria dei lavori ordinari della Commissione, inficiando anche la resa dei pareri di competenza e le audizioni programmate".

Una specie di pasticcio, secondo il centrodestra, che riflette una crisi della maggioranza nel Municipio più grande della città: "Continuare a gestire - prosegue Mercurio - un ente di 120mila abitanti come se fosse ancora una circoscrizione di 12.000 trasmette a pieno l'idea della statura politica sia della presidente Paparella sia dell'ex presidente Battista. Farebbero bene a dimettersi entrambi visto che se per Battista è arrivata l'ora finale non tarderà anche per la sua collega e "compagna di banco" Paparella. Vedremo cosa accadrà certo è che noi consiglieri di opposizione non torneremo indietro e non ridaremo più questa presidenza, fondamentale per il municipio, al Pd".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento