Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Nuova struttura organizzativa - La Cisl sollecita il sindaco di Gioia del Colle ad utilizzare i risparmi per rimuovere l’addizionale Irpef!

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

"I risparmi legati al processo di revisione della Struttura Organizzativa del Comune di Gioia del Colle devono andare al personale e ai cittadini" sono queste le richieste formalizzate dalla Funzione Pubblica della CISL nella riunione avvenuta nei giorni scorsi..

La proposta presentata dall'amministrazione, secondo il sindacato, sembra più un tentativo di accontentare l'apparato che una reale volontà di dare un segno di cambiamento con il passato puntando a soluzioni organizzative più rispondenti ai bisogni dei cittadini.

L'ipotesi prospettata comporta risparmi assolutamente risibili e rischia di dar vita ad una struttura babelica con tante aree decisionali autonome (quattordici) basate più sul numero dei funzionari oggi in servizio che su reali prospettive di innovazione e di razionalizzazione.

Senza mezzi termini - spiega Francesco Capodiferro segretario territoriale della FP Cisl Bari - "abbiamo chiesto che i risparmi derivanti dalla soppressione delle figure dirigenziali, che ancora oggi l'amministrazione locale ha difficoltà a calcolare, non devono svanire nei mille rivoli delle voci di spesa del bilancio comunale ma finalizzati ad elevare la qualità dei servizi offerti ai cittadini attraverso una rivisitazione complessiva degli organici comunali, magari aprendo a nuove figure professionali o che diano nuove prospettive di lavoro al personale in servizio e ai tanti disoccupati."

La proposta della FP Cisl di Bari è quella di ridurre al minimo le aree cosiddette apicali (max sei) per massimizzarne i risparmi del costo del personale e, a fronte della dichiarata impossibilità a investirli sul personale, ridurre o eliminare in parte il carico fiscale dei cittadini gioiesi andando a rivedere le aliquote dell'addizionale comunale irpef introdotta alcuni anni fa proprio per far fronte alle necessità legate ai processi di stabilizzazione di lavoratori e lavoratrici precari.

Su tali posizioni la delegazione di parte pubblica, considerate le implicazioni politiche delle richieste formulate e in assenza di precise disposizioni in merito ha aggiornato il confronto a Martedì 17 settembre, assicurando la presenza del Sindaco Sergio Povia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova struttura organizzativa - La Cisl sollecita il sindaco di Gioia del Colle ad utilizzare i risparmi per rimuovere l’addizionale Irpef!

BariToday è in caricamento