Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Olivieri: “Basta con gli allontanamenti dei minori dalle famiglie in difficoltà”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

“La mancanza di lavoro sta riducendo sul lastrico molte famiglie baresi. Quasi sempre a subire i danni maggiori, anche psicologici, prodotti da questa drammatica situazione sono i più piccoli che, per non vivere in un contesto problematico, sono allontanati dalle famiglie d’origine e sono costretti a rinunciare agli affetti più cari. Per questo il Comune deve individuare soluzioni alternative all’allontanamento da casa mettendo in campo tutte le forze a sua disposizione per concedere un sussidio che permetta ai genitori di prendersi cura dei loro figli”. Lo spiega Giacomo Olivieri candidato sindaco di Bari e presidente di “Un bambino ospite di una casa famiglia potrebbe arrivare a costare all’Amministrazione sino a 200 euro al giorno. Se solo una parte di questo costo - prosegue Olivieri – fosse erogata alla famiglia di origine, questa non sarebbe costretta ad allontanare il bambino ma potrebbe continuare a sostenerlo nel suo percorso di crescita. Tutto questo vale naturalmente per quei casi dettati da condizioni di indigenza e non da maltrattamenti, violenze o abbandoni”.In Puglia sono più di 3mila i minori che vivono ‘fuori famiglia’ (i dati sono dell’Osservatorio regionale delle Politiche sociali). Di questi 1.800 sono affidati dai tribunali alle cosiddette strutture residenziali. “Spesso i piccoli ospiti senza accorgersene passano dalla condizione di allontanati, che dovrebbe essere temporanea, a quella di abbandonati. Ecco perché – conclude Olivieri – sono perfettamente d’accordo con chi sostiene che bisogna sensibilizzare le famiglie non in difficoltà e invitarle ad aprire le porte delle loro case per prendere in affido temporaneo questi sfortunati minori. L’amministrazione deve, quindi, promuovere in collaborazione con le associazioni e le parrocchie corsi sulla genitorialità al fine di implementare l’elenco/albo delle famiglie affidatarie, ancora poche nella nostra città. Allo stesso tempo deve invitare la Regione ad aumentare il contribuito erogato, che oggi ammonta a circa 220 euro al mese, per ogni minore accolto in casa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olivieri: “Basta con gli allontanamenti dei minori dalle famiglie in difficoltà”

BariToday è in caricamento