Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

“Fare politica”, Open lancia la sfida per il futuro della Puglia

Prevista una due giorni di incontri, conferenze e workshop. Guglielmo Minervini: "La politica deve diventare un ecosistema del cambiamento, non può essere solo apparati e segreterie"

Una due giorni per “fare politica”. Si svolgerà  sabato 23 e domenica 24 novembre, presso “l’Officina degli Esordi”, l’evento pubblico organizzato da Open,  un nuovo laboratorio socio-politico nato attorno all’assessore regionale alle Politiche Giovanili, Guglielmo Minervini, e composto da associazioni e persone singole accomunate dalla voglia di partecipare attivamente alla definizione di un progetto per il futuro della Puglia. Obiettivo dell’evento, si legge sul sito open.puglia.it, “è tessere un’unica maglia di relazioni, idee, persone, progetti e buone pratiche che hanno un comune denominatore su cui puntare per le scelte che disegneranno il futuro della Puglia”.

‘Fare Comunità’, ‘Rovesciare l’economia’, ‘Agire l’Ecosistema’ sono i titoli che animeranno la riflessione e il confronto di sabato. Dopo gli interventi del sociologo Peppino Cotturri, del ricercatore Paolo Brunori e del direttore dell’Istituto agronomico mediterraneo Cosimo Lacirignola, seguiranno workshop, dibattiti, proiezioni e attività di networking che vedranno coinvolte esperienze provenienti da tutta la Puglia. Domenica, invece, verrà elaborato un report con all’interno una sintesi dei contenuti emersi nei vari tavoli. A seguire spazio ad un’assemblea plenaria.

La nuova iniziativa politica nasce quindi con l'intento di non disperdere, ma anzi di raccogliere e incrementare, “il patrimonio di partecipazione già sperimentato in questi anni dal governo regionale". “Negli ambiti più disparati, nei luoghi più impensabili, c’è una Puglia che sta guardando avanti, con iniezioni d’innovazione e creatività”, scrive Minervini.  “Se la Puglia è uno spazio vitale e dinamico significa che qui la voglia di attraversare le sfide del futuro sta prevalendo sull’inerzia del passato”.

“La politica non è solo apparati, segreterie, partiti, militanti, congressi e leader. La politica, nella forma nuova che stiamo provando a immaginare, deve diventare un ecosistema del cambiamento”, continua Minervini, “del resto la politica serve a capire che il cambiamento più vasto e profondo si può fare solo insieme”.  E chissà che verso le prossime regionali questo motore di attivazione non affianchi la possibile candidatura di Guglielmo Minervini a futuro governatore regionale. Di scadenze non se ne parla, ma di sicuro con Open si apre uno spazio orizzontale di riflessione politica-progettuale all’interno del centrosinistra (e non solo). La sfida è aperta.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fare politica”, Open lancia la sfida per il futuro della Puglia

BariToday è in caricamento