Politica

Ospedale Di Venere, Cassano: "La situazione è drammatica"

Dopo le polemiche degli ultimi giorni sul personale "imboscato" e sulla disorganizzazione della struttura, il vicecapogruppo del Pdl alla Regione chiede un intervento dell'assessore Fiore per far fronte ad una situazione giudicata ormai insostenibile

"La situazione in cui versa l'Ospedale Di Venere di Carbonara in base a quanto emerge in questi giorni, è drammatica. La questione del personale cosiddetto 'imboscato' è frutto della totale anarchia in cui versa la sanità pugliese per colpa del non-governo di Vendola". A lanciare l'allarme è il vicecapogruppo vicario del Pdl alla Regione, Massimo Cassano, riferendosi alle recenti polemiche sulla carenza di personale all'interno delle strutture ospedaliere e sui cronici problemi di disorganizzazione di alcuni ospedali tra cui, appunto, il Di Venere di Carbonara.


"Manca il personale per carenze storiche - afferma Cassano in una nota diffusa oggi - ma anche per incompetenza del Governo regionale che da tempo avrebbe dovuto mettere mano alle piante organiche. Così come non è accettabile che il carico dell'intero servizio sanitario regionale ricada ormai sulle coscienze dei singoli operatori medici o paramedici perchè a lungo andare accade poi che i carichi di lavoro diventino insopportabili e che i turni siano talmente massacranti da mettere a rischio anche la salute dei pazienti". Per far fronte a tale situazione, l'esponente del Pdl in consiglio regionale propone con urgenza un incontro con l'assessore alla Sanità Tommaso Fiore: "Alla ripresa dell'attività, - si legge ancora nella nota - occorre che l'assessore Fiore venga in commissione a confrontarsi e ad esporci la situazione di tutte le Asl e quantomeno degli Ospedali di riferimento. Serve attivare subito le procedure di mobilità del personale dagli ospedali e dai reparti dismessi per coprire carenze ormai non più tollerabili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Di Venere, Cassano: "La situazione è drammatica"

BariToday è in caricamento