La lunga notte delle liste Pd per le Politiche: sciolti i primi i 'nodi' baresi

La battaglia tra le correnti dei Democratici sta plasmando la composizione dei collegi: al proporzionale per la Camera favoriti Lacarra e Pagano. Losacco verso il Nord Italia. Ginefra, ipotesi Senato?

La sede del Pd a Roma (Foto Ansa)

La lunga giornata di ieri, conclusasi con una maratona di colloqui e trattative fino all'alba odierna, dovrebbe aver sciolto gran parte dei nodi all'interno del Partito Democratico sulla composizione delle liste per le Elezioni Politiche del 4 marzo. Non sono mancate le polemiche per le posssibili esclusioni, ma soprattutto per far quadrare i conti in Puglia tra renziani, orlandiani e la corrente che fa capo al governatore Michele Emiliano. Numeri da pesare col bilancino tenendo anche conto di sondaggi poco favorevoli in particolare per le sfide dell'uninominale dove Centrodestra e M5S sembrano avanti. E allora, a diventare più 'appetibili', sono diventati i listini dei collegi plurinominali dove i posti da capolista diventano certezze per entrare in Parlamento.

La situazione delle liste Pd a Bari e in provincia

A questo proposito il segretario regionale dei Democratici, Marco Lacarra, è favoritissimo per essere il numero 1 del listino Pd nel Collegio plurinominale che rappresenta Bari e la Provincia mentre il segretario dell'Area Metropolitana, Ubaldo Pagano, dovrebbe essere il capolista nell'altro plurinominale che comprende Sudbarese, Taranto e Brindisi. Più arduo, invece, definire il quadro degli uninominali ma non sarebbero pochi i parlamentari uscenti esclusi. Tra loro, invece, Alberto Losacco potrebbe essere invece schierato in un collegio di una regione del Nord Italia. Per il Senato, a guidare la lista plurinominale Bari-Foggia-Bat dovrebbe esserci Assuntela Messina. Potrebbe essere seguita, in seconda posizione, dal deputato uscente barese Dario Ginefra. Nebulosa, ancora la situazione per i tre collegi uninominali di Bari Città, area metropolitana, Sudbarese più Brindisino. Per cambi in extremis e ritocchi c'è tempo fino a lunedì sera. Poi, la partita sarà chiusa e si potranno tirare le prime somme a livello politico.

L'occupazione della sede di Taranto

E la cronaca restituisce anche l'idea di 'malumori' nel Pd anche al di fuori di Bari. In giornata, a liste praticamente chiuse, è andata avanti una protesta all'interno della sede del partito di Taranto. Sul balcone è stato affisso uno striscione contro "i candidati barese a Taranto". La frecciatina sarebbe diretta a Ubaldo Pagano, capolista nel capoluogo di provincia e segretario provinciale del Pd Bari, a scapito dell'uscente Ludovico Vico.

pd-taranto_occupato_700x400-696x398-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già nei mesi scorsi erano divampate polemiche dopo la nomina di due assessori baresi nella giunta di Taranto guidata dal sindaco Rinaldo Melucci (Fronte Dem): l'assessore all'ambiente e vice sindaco Rocco De Franchi e l'assessore ai Lavori Pubblici Aurelio Di Paola.
   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento