Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Petruzzelli, Decaro: "Da Fuortes chiarezza su disavanzo e buone notizie per lavoratori”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday
“Un incontro utile, foriero di buone notizie sia per i lavoratori sia per lo stato di salute della Fondazione Petruzzelli, di cui il commissario Fuortes ha chiarito la reale situazione patrimoniale”. E’ il commento del capogruppo Pd alla Regione Puglia, Antonio Decaro, all’audizione del commissario straordinario della Fondazione Petruzzelli, oggi in Commissione consiliare.
“Fuortes - spiega Decaro - ha chiarito che il debito della Fondazione non ammonta a oltre 8 milioni di euro, ma ad una cifra di poco superiore alla metà rispetto a quanto emerso in un primo momento. La cifra reale del disavanzo, infatti, va calcolata considerando la presenza di circa 4 milioni di crediti esigibili dalla Fondazione Petruzzelli. Fatta luce su questo punto, Fuortes ha precisato che la ricapitalizzazione potrà essere spalmata su più anni, e vi dovranno contribuire gli Enti fondatori.
Va sottolineato  che il disavanzo della Fondazione è dovuto in particolare alla sottocapitalizzazione della Fondazione Petruzzelli, nata con un finanziamento di base di soli 30mila euro. Una differenza enorme rispetto al patrimonio di 40 milioni di euro su cui hanno potuto contare, ad esempio, le Fondazioni di Bologna e Palermo.
Senza considerare - aggiunge - che la Fondazione, nonostante il Petruzzelli sia stato ricostruito con 70 milioni di fondi pubblici, non ha ancor un teatro di sua proprietà, il che influisce negativamente sulla capacità di ottenere prestiti e fare investimenti, nonché sull’intero quadro finanziario della stessa Fondazione. E’ anche in ragione di queste difficoltà che il Comune di Bari ha ceduto alla Fondazione due immobili che sono stati iscritti a Bilancio per un valore di due milioni di euro.
Ma oggi Fuortes, e per questo ringraziamo sia il Commissario sia il Ministero - precisa Decaro - ha dato in Commissione due importanti notizie: la prima riguarda la possibilità che il ministero aumenti il proprio contributo annuale alla Fondazione; la seconda riguarda l’avvio delle procedure concorsuali per l’assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori del Petruzzelli. Si tratta di notizie che aspettavamo da tempo, anche perché il Petruzzelli, con 7 milioni di euro, è il meno finanziato d’Italia dal ministero: basti pensare che Bologna, ad esempio, riceve 15 milioni; Napoli 16 e persino Cagliari, che è la fondazione più piccola, ne riceve 10 all’anno”.
Per Decaro, “anche per quanto riguarda il personale, per la cui assunzione il ministero ha finalmente autorizzato i concorsi pubblici che la Fondazione chiedeva da anni, il Petruzzelli è la Fondazione che spende meno in Italia, con 7,5 milioni di euro. Mentre Bologna spende 17 milioni, Napoli addirittura 21, e Cagliari 15,5.
Probabilmente - conclude Decaro - se il contributo ministeriale fosse aumentato qualche tempo fa, o se il ministero in alcuni anni non ne avesse addirittura tagliato l'ammontare, il Petruzzelli non avrebbe mai accumulato alcun disavanzo e non ci sarebbe stato bisogno di un Commissario”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli, Decaro: "Da Fuortes chiarezza su disavanzo e buone notizie per lavoratori”

BariToday è in caricamento