Politica

Regione, la giunta approva piano di riordino: il 'Giovanni XXIII' hub per la pediatria

Varata la riorganizzazione della rete ospedaliera. Tra gli interventi previsti, un potenziamento dell'azione delle due aziende ospedaliere universitarie di Bari e Foggia e degli Irccs pubblici (

La giunta regionale vara il piano di riordino della rete ospedaliera e di assistenza territoriale e la nuova organizzazione dell’Aress, che si trasforma in Agenzia regionale Sanità e sociale.

Gli ospedali per malati acuti - spiega una nota della Regione - diverranno qualificati a gestire su base provinciale tutte le patologie ad oggi presenti sul territorio, con particolare attenzione alla rete delle emergenze. Verrà ulteriormente irrobustita l’azione delle due aziende ospedaliere universitarie (Bari e Foggia) e degli Irccs pubblici (Oncologico di Bari e De Bellis di Castellana) con la collaborazione ulteriore dell’Irccs di San Giovanni Rotondo. La rete territoriale, invece, soddisferà le esigenze dei pugliesi che presentano patologie croniche consentendo il loro trattamento nei territori di residenza, differenziando in questo modo chi ha un bisogno urgente da chi invece deve essere controllato e monitorato con periodicità.

Previsto anche un potenziamento dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bari, che assumerà il ruolo di 'hub' della Medicina pediatrica in Puglia.

Particolare attenzione è riservata alla provincia di Taranto. La riconversione ospedaliera consentirà infatti il recupero di 30 milioni di euro che saranno destinati al Polo oncologico di Taranto, che avrà il suo riferimento nell’Ospedale Moscati. Il numero di posti letto arriverà a 1081, con un incremento del 22% rispetto alla dotazione attuale.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, la giunta approva piano di riordino: il 'Giovanni XXIII' hub per la pediatria

BariToday è in caricamento