menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prenotazioni "difficili" per Cup e poliambulatori a Bari, l'appello: "Basta con i ritardi e le perdite di tempo"

Ad affermarlo è il capogruppo della Lega in Consiglio comunale, Michele Picaro. Nei giorni scorsi una mamma aveva segnalato a BariToday l'impossibilità a prenotare una visita ginecologica urgente via telefono

"Per richiedere la prenotazione di una visita specialistica e non, tramite telefono, atteso che i Cup ed i poliambulatori sono chiusi, è diventato più difficile di vincere al lotto. Per questi motivi chiedo con cortese urgenza di avere contezza dei tempi e delle modalità con cui il sistema sanitario pugliese tornerà a erogare i servizi, garantendo il diritto sacrosanto alla salute": ad affermarlo è il capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Bari, Michele Picaro. Nei giorni scorsi una mamma aveva segnalato a BariToday l'impossibilità a prenotare una visita ginecologica urgente non riuscendo a mettersi in contatto telefonicamente con il Cup. 

"Nello specifico - aggiunge Picaro - appare paradossale constatare che, a differenza di tante altre Regioni in cui l’emergenza Covid-19 non ha causato la sospensione delle terapie e delle assistenze domiciliari, in Puglia ancora non si comprenda quando queste possano essere nuovamente garantite e con quali sistemi di protezione.  Inoltre, la Puglia vanta il primato di essere l’unica Regione ad aver sospeso le infusioni che per alcuni pazienti sono di vitale importanza. Bisogna fare presto anche sugli assegni di cura, a cui la Regione ancora non ha previsto il bando. Questi sono ritardi che pesano anche economicamente sulle famiglie che da sempre assistono chi ha bisogno di ricevere politiche concrete per la crescita dei diversamente abili" conclude Picaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento