Politica

Primarie del centrosinistra, ecco le istruzioni per il voto

Le regole per la consultazione illustrate oggi dal comitato regionale "Italia Bene Comune". Dal 4 al 24 novembre le iscrizioni all'albo degli elettori

Sarà possibile iscriversi all'albo degli elettori dal 4 al 24 novembre, versando un contributo di 2 euro; gli uffici elettorali per la raccolta delle iscrizioni saranno 278 su tutto il territorio regionale; si voterà per l'intera giornata del 25 novembre dalle 8 alle 20. Primarie del centrosinistra, arrivano le istruzioni per l'uso. Le regole per il voto in Puglia sono state presentate oggi in conferenza stampa dai tre componenti del comitato regionale “Italia Bene Comune”, Domenico De Santis, Gerardo De Letteris, Silvestro Mezzina.

L'ISCRIZIONE ALLE LISTE - Per partecipare al voto sarà possibile registrarsi presso gli uffici elettorali dal 4 al 24 novembre, mentre il 25 novembre, giorno della votazione, sarà possibile iscriversi all'albo degli elettori direttamente presso i seggi elettorali. Per trovare il proprio ufficio elettorale sarà sufficiente andare sul sito www.primarieitaliabenecomune.it o sul blog https://primariepuglia.wordpress.com. Per registrarsi all'albo bisognerà portare con sè carta d'identità e certificato elettorale.

COME E QUANDO SI VOTA - Si voterà il 25 novembre dalle 8 alle 20, mentre l'eventuale ballottaggio si terrà il 2 dicembre, sempre dalle 8 alle 20. Possono votare coloro che abbiano compiuto 18 anni entro il 25 novembre, i cittadini UE residenti in Italia e i cittadini di altri Paesi, con carta d’identità e permesso di soggiorno. Per votare è necessario sottoscrivere l’appello della coalizione del centrosinistra, iscriversi all’albo degli elettori e versare un contributo di almeno 2 euro. Bisognerà inoltre portare con sé la carta d’identità e il certificato elettorale (per gli stranieri anche il permesso di soggiorno).

SEGGI ELETTORALI E VOLONTARI - I seggi elettorali in Puglia saranno on tutto 278. Ogni seggio elettorale sarà composto da un presidente, un segretario, almeno due scrutatori. In alcuni seggi, soprattutto nelle grandi città, gli scrutatori saranno moltiplicati per le postazioni di voto. Del seggio faranno parte anche i rappresentanti dei candidati.

I RISULTATI - Uffici elettorali e seggi saranno tutti collegati attraverso una rete intranet
con un personal computer. Il 25 novembre e il 2 dicembre, alla fine delle operazioni di voto, i dati potranno perciò essere resi pubblici in tempo reale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie del centrosinistra, ecco le istruzioni per il voto

BariToday è in caricamento