Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Primarie centrosinistra, Olivieri: “Blasi fa i conti solo con sé stesso e dimentica che non esiste solo il Pd”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

“Il segretario regionale del Pd, Sergio Blasi, dimentica che le primarie hanno portato Matteo Renzi ad essere eletto nuovo segretario nazionale del Pd, consentendo ai democratici di aumentare il consenso elettorale, e che le consultazioni di coalizione hanno consentito a Nichi Vendola, a capo di un piccolo partito come Sel, di battere Boccia, esponente di un grande partito quale il PD, nelle primarie regionali e vincere le successive elezioni supportato da tutto il centrosinistra”. Lo dice Giacomo Olivieri, presidente di Realtà Italia e candidato sindaco a Bari, rinnovando l’invito a continuare sulla strada della consultazione del 23 febbraio.

“Blasi fa i conti solo con sé stesso, ma deve capire che non esiste solo il Pd. Esistono anche altri partiti di coalizione come Realtà Italia, Sel e Centro Democratico. Le primarie – secondo Olivieri - non sono state pensate per assecondare le scelte interne del Pd e dei singoli partiti. Devono essere il risultato di un confronto aperto e coinvolgente tra tutte le forze che animano il centrosinistra nella nostra città perché stiamo chiamando il popolo ad esprimersi: lo si lasci quindi decidere tra tutti i candidati disponibili a mettersi in gioco. Così anche per le primarie cittadine di Bari tutti i partiti abbiano pari dignità e opportunità. E non dimentichi Blasi che senza Realtà Italia, così come senza il Centro Democratico di Tabacci,  il centrosinistra a Bari non può vincere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra, Olivieri: “Blasi fa i conti solo con sé stesso e dimentica che non esiste solo il Pd”

BariToday è in caricamento