menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Firme insufficienti", Emiliano escluso da primarie Pd in Liguria e Lombardia

A deciderlo, la Commissione Congresso dei Democratici in vista della consultazione. La mozione che fa capo al governatore non avrebbe ottenuto le firme necessarie nelle due regioni

Il governatore della Puglia, Michele Emiliano, è escluso dalle primarie del Partito Democratico in Lombardia e Liguria. Ad ufficializzarlo, la Commissione Congresso del Pd. Emiliano non avrebbe raccolto le firme necessarie per presentare le candidature nelle due regioni: in particolare, per la Liguria, non sarebbero stare presentate le 50 firme necessarie a presentare una lista a sostegno del segretario solo nel collegio di Genova. In Lombardia, invece, non sarebbero state raccolte firme in 5 collegi.

Fallita la mediazione in Commissione Congresso: i rappresentanti di Emiliano avrebbero respinto la soluzione di ammettere il governatore nei solo nei collegi dove era in regola con le firme, sostenendo che lo statuto del Pd prevede che, per essere ammessi alle primarie, bisogna aver raccolto le firme in almeno la metà delle province della Regione. Il nome del governatore pugliese, dunque, potrebbe non comparire sulla scheda delle primarie in Liguria e Lombardia poiché il regolamento dell'elezione prevede che si votino le liste di candidati all’assemblea nazionale, collegate a ciascun segretario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento