Primarie Sel, la base chiede i collegi provinciali: deciderà “il nazionale”

Alla Camera alternanza uomo/donna a rischio. Spunta il nodo delle deroghe. Domani arriva il regolamento

La base ha vinto il primo round. Ma la partita è ancora lunga. Non è un clima di attesa festosa. Le primarie hanno forse svelato alcuni nodi irrisolti del partito diretto da Nichi Vendola. Ma andiamo con ordine.
Domani verrà pubblicato il regolamento, ma ad oggi nessuna decisione definitiva è stata assunta in merito a come organizzare le primarie. Una cosa è certa, ieri i rappresentanti dei territori hanno messo alle strette il coordinamento regionale e hanno chiesto che sia “il nazionale” a mettere una parola definitiva sulla questione. L’impressione è che, laddove si dovesse intraprendere la strada dei collegi regionali, assisteremmo allo scoppio di una vera e propria bomba ad orologeria all’interno di Sel. Chi ha lavorato sul territorio avrebbe difficoltà a competere ad armi pari con quanti, per incarichi direttivi o compiti istituzionali svolti, avrebbero più facilità ad incassare preferenze in tutta la Puglia.

Tutti attendono che sia Nichi Vendola in persona a dipanare la matassa. Domani ne sapremo di più. Tra le questioni dibattute ieri, spicca anche il problema delle deroghe: a chi assegnarle? Quanti hanno già sulle spalle due mandati dovrebbero essere esclusi dalle liste, ma a livello nazionale pare che nessuno abbia questo “problema”, se non i tre consiglieri regionali pugliesi Michele Ventricelli, Michele Losappio e Arcangelo Sannicandro: tutti intenzionati a competere per un posto in Parlamento.

Alcuni attivisti del partito hanno messo in risalto l’importanza di rispettare l’alternanza uomo-donna nella composizione delle liste. Un argomento che ha diviso la platea perché pare che alla Camera non si voglia rispettare tale criterio, fornendo un ulteriore argine di protezione nei confronti di alcuni fedelissimi di Vendola (tra cui Nicola Fratoianni, ndr). Domani è già 23 dicembre. Le primarie si svolgeranno tra pochissimi giorni. Ma se l’argomento della partecipazione dovesse costituire un tema di divisione nel partito, per Sel sarà difficile affrontare la sfida delle politiche con animo sereno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento