Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Provincia addio, oggi l'ultimo Consiglio. Schittulli: "Città metropolitana nuova sfida"

Dopo 153 anni di storia l'ente di via Spalato chiude i battenti. Si apre il percorso di transizione che porterà alla nascita, il 1° gennaio 2015, della Città metropolitana. Il presidente Schittulli propone la creazione di una task force di consiglieri provinciali che collabori alla nascita della nuova entità amministrativa

Il primo Consiglio della Provincia di Bari fu inaugurato il 4 luglio del 1861. Oggi, dopo una storia lunga 153 anni, la Provincia di Bari ha celebrato il suo ultimo Consiglio, prima di chiudere definitivamente i battenti.

Come stabilito dalla legge 7 aprile 2014, l'ente è stato cancellato per lasciare il posto, dal primo gennaio 2015, alla nascita della Città Metropolitana. Nel frattempo il Presidente, Francesco Schittulli e gli assessori resteranno in carica, a titolo gratuito, fino al 31 dicembre prossimo per traghettare il passaggio da un ente all’altro.

Dopo l’approvazione e l’adozione degli ultimi atti amministrativi, la seduta di congedo del consiglio provinciale si è conclusa con gli interventi dei capigruppo, del Presidente del Consiglio, Piero Longo e con la relazione del Presidente, Francesco Schittulli, che ha tracciato un bilancio dell'attività dell'ente , proponendo la creazione di una task force composta dai consiglieri provinciali per collaborare alla realizzazione della Città metropolitana.

"E’ l’ultimo atto – ha affermato Schittulli - di un’amministrazione che, a detta di tutti i componenti del consiglio provinciale (maggioranza e minoranza) nessuno escluso, ha dato molto al territorio e alla sua comunità in termini di servizi essenziali e di attenzione alle problematiche sociali. Per questo, rivolgo un sentito ringraziamento a tutti i consiglieri provinciali di tutte le forze politiche, agli assessori, ai dirigenti, ai dipendenti che hanno consentito di realizzare importanti progetti ed opere per il territorio; penso agli undici nuovi istituti scolastici costruiti ex novo, fra cui il polo liceale più grande d’Italia a Putignano, e all’Auditorium ‘Nino Rota’ che, dopo più di vent’anni, rivedrà finalmente la luce. Quando sono arrivato alla Provincia di Bari – prosegue - ho trovato una macchina estremamente burocratizzata e lenta. Una struttura che abbiamo snellito, dimezzando i servizi e riscrivendo l’organizzazione degli uffici in un’ottica di funzionalità e di riconoscimento del merito per un modello di gestione trasparente, partecipato e moderno".

"Nei prossimi mesi ci attende una nuova sfida: quella di accompagnare la nascita della Città metropolitana. Un impegno che non posso e non desidero portare avanti da solo. Per questo, riconfermo la mia disponibilità a lavorare d’intesa con il nuovo Sindaco di Bari, in un’ottica di collaborazione che deve essere avulsa da ogni gioco partitico e politico. Inoltre – conclude Schittulli – ritengo opportuno creare una task force composta da tutti i consiglieri provinciali affinché, ognuno di loro, in rappresentanza del proprio territorio, possa offrire il proprio contributo alla realizzazione della Città metropolitana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia addio, oggi l'ultimo Consiglio. Schittulli: "Città metropolitana nuova sfida"

BariToday è in caricamento